Tag Archives: Rai

Gli uomini sono tutti pezzi di merda

Tratto da it.wikipedia.org. Loro dicono che la foto è in pubblico dominio ma io non ci credo. E così, il neorisorto programma RAI “La TV delle ragazze”, si è fatto notare per la battuta della Finocchiaro che, circondata nello spot da bambine curiose e particolarmente vivaci (anche se evidentemente indotte a recitare una parte), annuncia […]

Mimmo Lucano a “Che tempo che fa”

foto tratta da www.rainews.it E così Fabio Fazio ha invitato Mimmo Lucano alla trasmissione “Che tempo che fa”. E lui ci va. Non ci son santi. Anzi, i santi ci sono e l’unica santificazione da sottolineare è proprio quella dello stesso Lucano che dall’esilio da Riace passa agli onori della televisione. Continua a leggere

Per Rai Radio 2 Freddie Mercury è un artista con l’apostrofo

  In un Tweet di Rai Radio 2 Freddie Mercury è diventato “un’artista unico” con tanto di apostrofo. Lui che aveva un’estensione vocale inimmaginabile se lo poteva ben permettere, il servizio pubblico della Radio di Stato un po’ meno (Mama, didn’t mean to make you cry!) Continua a leggere

Oggi Charlie Charplin è morto. Anzi, no, è nato!

Dopo l’apostrofo di troppo della Boldrini, mi è capitato di aguzzare la vista (come recitava una rubrica de La Settimana Enigmistica) navigando in rete (ma in particolare su Twitter) e sono giunto a una serie di strafalcioni ed errori tra i più svariati, di cui vi darò conto, magari uno alla volta. Continua a leggere

Benigni diffida Report. Anzi, no, lo querela

Pare che Roberto Benigni abbia diffidato Report dal trasmettere una certa inchiesta con “notizie false e gravemente diffamatorie” (secondo quanto riferito dall’avvocato dello stesso Benigni). Nonostante la diffida il programma è andato in onda lo stesso, quindi Benigni e la moglie hanno dato mandato al loro legale (Michele Gentiloni Silveri, cugino dell’attuale Primo Ministro) di […]

E’ il World Radio Day. Viva la radio!

E allora auguri a tutte e tutti voi per il World Radio Day che si celebra oggi. Non la si ama mai abbastanza, la radio, per tutto quello che ci dà quotidianamente, per cui bisogna festeggiarla e ben vengano queste giornate se riescono a dare così tanta gioia e allegria. Continua a leggere

Caso Meloni: Asia Argento chiede scusa (ahilei)

Questa è la giornata delle scuse. Prima quelle di Caterina Balivo a Diletta Leotta, e adesso quelle di Asia Argento a Giorgia Meloni per aver definito altrove “lardosa” la sua schiena. In RAI devono averle fatto un bel liscia e bussa. Continua a leggere

L’inchino e la tagliola

D’improvviso della “tagliola” posta in essere dal Presidente Boldrini non si parla più. La discussione è stata spostata (e mantenuta) sulle tonnellate di insulti ricevuti dalla terza carica dello Stato in seguito a un sondaggio apparso sul blog di Beppe Grillo. Continua a leggere

Questa sera Adriano Sofri da Fazio (e vai!!)

E tra poco, a “Che tempo che fa”, nel salotto di Fazio sarà ospite Adriano Sofri. Bene, cazzo, son proprio contento. Son proprio contento che in Italia abbiamo un luminare della filosofia, della linguistica e della politica come Noam Chomsky, che va a fare conferenze su linguaggio e mente, risponde gentilmente alle domande dei giornalisti, […]

15 anni dalla morte di Fabrizio De André

Questa è una fotografia scattata in Italia (o in territorio italiano) ed è ora nel pubblico dominio poiché il copyright è scaduto. Continua a leggere

Quanto si paga per pagare il canone RAI?

Ho pagato il canone. Ho compiuto il mio dovere di ligio cittadino. L’obolo sul possesso di un televisore è salvo, ora posso anche permettermi di spaccarlo quando trasmettono la fiction sul Commissario Calabresi. Continua a leggere

La fiction melliflua sul commissario Calabresi

Il commissario Luigi Calabresi – foto di Pubblico Dominio – Ho visto anch’io, come molti, la fiction sulla vicenda del Commissario Calabresi. Come molti ne sono rimasto insoddisfatto. Continua a leggere

Niente “cacca” a Radio Tre

Io ascolto Radio 3. Sì, lo so che sono fatti miei. Così come afferisce alla categoria dei “fatti miei” il fatto (vedi tu) che mi piaccia “Tutta la città ne parla”, trasmissione delle 10 del mattino. Continua a leggere

Il Concerto di Capodanno della Fenice di Venezia

Noi italiani siamo un popolo invidioso e vendicativo. Cosa c’entrava che gli austriaci da decenni avessero un loro concerto di Capodanno fatto con musiche dei LORO musicisti e diretto fino agli anni 70 da un LORO direttore d’orchestra (Willy Boskowski) per ricordare la LORO storia? Continua a leggere

L’acquisto delle puntate di Report

Che uno poi dice “Ma allora ce l’hai proprio con Report!” “Sì”, gli rispondo io. Sul sito della trasmissione di RAI3 c’è una “linguetta” che riguarda l’acquisto delle puntate. O cosa ci sarà scritto? Andiamo un po’ a vedere, via… Continua a leggere

Il senso (lato) di Report per la giustizia

La trasmissione di Milena Gabanelli sulla giustizia mi ha fatto arrabbiare. Non certo perché abbia denunciato una situazione che conoscevo gia: ho querelato svariate persone per diffamazione nei miei confronti e la maggior parte delle querele attendono la prescrizione dentro un cassetto del Pubblico Ministero (non si è arrivati neanche alla prima udienza -che per […]

AIR: la patata bollente

“Una donna emancipata è di sinistra riservata è già un po’ più di destra ma un figone resta sempre un’attrazione che va bene per sinistra o destra” (Giorgio Gaber, Destra-sinistra) “Radiorama”, l’organo ufficiale dell’AIR, Associazione Italiana Radioascolto, non si pubblica più su supporto cartaceo. Continua a leggere

“Che palle! Che paio di palle!!”

A “Tutta la città ne parla” (RadioTre) qualcuno mi ama. E sia chiaro che io adoro essere amato. Comunque vengo citato abbastanza spesso per i miei contributi a quella che è una piccola e divertente comunità radiofonica. Continua a leggere

Chi se ne frega di quanto costa “Report”?

This image was originally posted to Flickr. Its license was verified as "cc-by-sa-2.0" by the UploadWizard Extension – da: it.wikipedia.org Continua a leggere

Ridateci Miss Italia. Subito.

(cliccare sull'immagine per ingrandirla) Dunque è deciso, la RAI non trasmetterà l’edizione di quest’anno di Miss Italia. Continua a leggere

La città ne parla. Anche noi.

Il logo di Radiotré RAI Essere citato, sia pure con il solo nome, da Radio Tre è una cosa che mi succede abbastanza spesso. Essere in compagnia, nella citazione, di amici come Valentina Falcioni e Francesco Galli, sinceramente non mi era mai capitato, ed è un privilegio raro. Continua a leggere

Milena Gabanelli for President? Ma io scherzavo!!

Molti mesi fa scrissi un articolo intitolato “Milena Gabanelli for President” immaginando la conduttrice di “Report” nelle funzioni di capo dello stato e ripartendo le cariche governative con altri giornalisti e barbudos d’assalto dell’intellighenzia e della partecipazione della base. Continua a leggere

Programmi RAI con Linux: installate Silverlight (che è d’uopo!)

Ecco, o provate un po’ a guardare un programma TV della RAI (servizio pubblico, pagato coi soldi dei contribuenti) semplicemente avendo Linux installato… Oh, dovrebbe essere roba DI TUTTI! Continua a leggere

Massimo Scaglioni – La tv dopo la tv. Il decennio che ha cambiato la televisione: scenario, offerta, pubblico – Edizioni Vita e Pensiero

Presentazione del libro di Massimo Scaglioni (editore Vita e Pensiero) MP618026 da: http://www.radioradicale.it Licenza: http://creativecommons.org/licenses/by/2.5/it/

Roberto Benigni e il popolo della Lega

E’ tornato Benigni in televisione. Fazio lo ha introdotto come uno “a cui vogliamo tanto, tanto, tanto bene”. E giù lodi, citazioni di Federico Fellini, solita sigla da fanfara, applausi, “grazie tante, che gioia, che gioia…”, “che bella presentazione!”, “è tutta una meraviglia… una gioia”, “come passa il tempo!”. E va beh… Continua a leggere

Un commento per “Tutta la città ne parla” (Radio Tre)

Oggi la trasmissione di RadioTre “Tutta la città ne parla” ha aperto con un mio commento inviato via mail. Il tema era “Se non ora quando? Dopo gli scandali degli ultimi giorni gli ascoltatori si chiedono: dov’è la società civile? Perché non sale l’indignazione?” e la risposta: Continua a leggere

“Chi l’ha visto” e le lettere dal carcere di Salvatore Parolisi

Ieri sera a “Chi l’ha visto”, sul caso Parolisi-Rea, erano ospiti in studio lo zio e il fratello della povera vittima. Strano. Non ci sono mai. No, voglio dire, ma ci avete fatto caso che in questo tipo di trasmissioni i rappresentanti della famiglia Rea ci sono SEMPRE? Per carità, loro diritto accettare tutti gli […]

Michele Santoro: “Io a Mediaset? Perche’ no?…”

Vi ci manda RAITRE!

Ora, ditemi voi se un conduttore televisivo come Edoardo Camurri che è uno che ogni volta che conduce Pagina Tre alla radio sull’ormai mitico terzo canale (l’unico che si può ancora ascoltare) lo senti allegro e pimpante annunciare "Buongiorno, buongiorno…" che ha un bel faccione simpatico, tondo, che si è laureato in filosofia teoretica che […]

Ho guardato “Servizio Pubblico” di Michele Santoro. E non lo guardero’ piu’.

Trovo imbarazzante l’osannazione e l’attenzione dedicata dai media alla prima puntata di "Servizio Pubblico" condotta da Michele Santoro. Imbarazzante perché, in tutta franchezza, non l’ho trovata niente di che, perché, per quanto mi sforzi, non riesco a vedere dove stia il valore aggiunto di questo programma. Il fatto che abbia ottenuto, secondo quanto riferito dai […]