Il secondo tragico Facebook

E’ la seconda volta che mi succede e ora comincerei anche a ropermi abbondantemente i coglioni.

Il mio account Facebook è stato riattivato "di recente" (ma "di recente quando? Stamattina? Stanotte, ieri mentre bevevo il ponce???) ma chi gliel’ha chiesto di riattivarlo?

Io no, tant’è che dopo il primo "incidente" di questo genere, spedii e-mail e fax a profusione fino ad ottenere le scuse della Faccia di Libro in questione, con l’assicurazione che tutti i miei dati erano stati rimossi dal database.

Col cavolo. Li avevano rimossi dalla visibilità.

Ve lo confesso, sono stanco di stare a lottare contro questi sputazzatori nell’acquasantiera della privacy, questi "una volta è per sempre" della telematica e del suo popolo di adoratori.

La cosa che fa inquietare un po’ è che questi sanno tutto. Ma proprio tutto. Anche quello che non gli dici.

Hanno vinto loro, se proprio lo vogliono, ma io non sono su Facebook.


Ciao Valerio,

L’account Facebook associato a valeriodistefano@valeriodistefano.com è stato
riattivato di recente.

Se non hai riattivato tu questo account, visita il nostro Centro assistenza
(http://www.facebook.com/help/?topic=security).

Grazie,
Il team di Facebook

59 Views

Commenti

commenti

Un pensiero riguardo “Il secondo tragico Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.