Dio c’è! (e Mastella no)

Ci sono giorni in cui ti senti vivo, giorni in cui ti svegli e il Papa è stato cancellato dall’Università La Sapienza di Roma da 67 professori e un pugno di studenti ben determinati.

E dopo poche ore sai che la moglie di Mastella è stata posta agli arresti domiciliari e che lui, l’autore dell’indulto-insulto e dell’indagine su De Magistris, in questo momento, sta discutendo alla Camera dei Deputati le sue dimissioni.

Solidarietà a tutti e due da politici e giornalisti. Censura, giustizia a orologeria, intolleranza, giudici vendicativi finché si vuole, ma intanto che si dimettano. Ora e sempre. Et in saecula saeculorum.

Commenti

commenti

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sette × 1 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>