Wind rimborserà i costi di ricarica

Wind e i costi di ricarica, atto secondo. L’impegno che Wind ha assunto due giorni fa, dichiarando che l’abolizione dei costi di ricarica avrebbe avuto validità per tutti i clienti – vecchi e nuovi – non è arrivato subito all’utenza: ieri i clienti hanno acquistato ricariche gravate ancora dall’odiato balzello. Ma la compagnia telefonica ha promesso di porre rimedio e da oggi tutto sarà conforme alla legge.

L’allarme è partito dal Movimento Difesa del Cittadino e da Adiconsum: le associazioni hanno denunciato che, dopo l’entrata in vigore del decreto Bersani, l’operatore aveva addebitato costi di ricarica ai propri clienti. Alcuni episodi sono stati segnalati anche alla redazione di Punto Informatico, e una segnalazione ha trovato spazio anche altrove: il Resto del Carlino riporta infatti un episodio verificatosi a Modena e segnalato da due utenti Wind. "Entrambi – ha riferito ieri al giornale il responsabile modenese di Adiconsum, Angelo Ferrari Valeriani – hanno acquistato stamattina una ricarica di 10 euro, ma si sono visti accreditare 8 euro di traffico telefonico. Di fronte alle loro sacrosante proteste si sono sentiti rispondere che Wind non ha ancora mandato comunicazioni ufficiali".

Le rimostranze delle associazioni dei consumatori sono risuonate un po’ ovunque, trovando però legittima soddisfazione: Helpconsumatori, nel pomeriggio, ha infatti riferito che Wind nel frattempo ha dichiarato il proprio impegno a porre rimedio al disguido, promettendo a tutti i clienti il rimborso, entro il 31 marzo e sotto forma di traffico telefonico, dei costi aggiuntivi sostenuti. La mancata applicazione delle regole fissate dal pacchetto Bersani è stata causata, riferisce l’azienda, all’adozione dei necessari aggiornamenti tecnici, che ieri erano ancora in corso di ultimazione. Da oggi, assicura Wind, saranno pienamente operativi.

Tutti i contenuti di Punto Informatico sono pubblicati secondo la licenza di utilizzo di Creative Commons, salvo diverse indicazioni.
L’editore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su Punto Informatico avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d’invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto.

Commenti

commenti

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

How to whitelist website on AdBlocker?

  • 1 Click on the AdBlock Plus icon on the top right corner of your browser
  • 2 Click on "Enabled on this site" from the AdBlock Plus option
  • 3 Refresh the page and start browsing the site