Wikipedia torna in linea. E la protesta?

Poche ore fa segnalavo il fatto che Wikipedia stava per mollare.

Lo ha fatto.

Le pagine di Wikipedia sono di nuovo visibili, anche se con una intestazione che ha pressoché dell’incredibile:

"Sono stati proposti degli emendamenti, ma le modifiche al disegno di legge non sono ancora state approvate in via definitiva. Non sappiamo, quindi, se sia ormai scongiurata l’approvazione della norma nella sua formulazione originaria, approvazione che vanificherebbe gran parte del lavoro fatto su Wikipedia."

Insomma, siccome non si sa come andranno a finire le cose, nel dubbio si torna in linea.

Che la gente non perda l’abitudine di aggiornare a tempo di record gli ultimi avvenimenti, primo fra tutti la morte di Steve Jobs [1], con il consueto accanimento su particolari macabri e/o pietistici al limite del gossip ("Jobs lascia sua moglie, Laurene, con cui è stato sposato per 20 anni, i suoi tre figli, e una quarta figlia, Lisa Brennan-Jobs, da una relazione precedente." -non sembra proprio un periodare da enciclopedia, ma un estratto da articolo di giornale a tiratura popolare, quale "punto di vista neutrale" o quale "rilevanza enciclopedica" può rappresentare mai il fatto che Jobs abbia avuto una figlia da una relazione precedente?), che non si dica che non è stata aggiornata la pagina sul poeta svedese Tranströmer [2] insignito del Nobel per la letteratura, anche soltanto con una traduzione letterale della versione inglese [3]:

"Nel 2011 è stato insignito del Premio Nobel per la letteratura con la seguente motivazione: "attraverso le sue immagini dense e nitide, ha dato nuovo accesso alla realtà"." [2]

" He was the recipient of the 2011 Nobel Prize for Literature "because, through his condensed, translucent images, he gives us fresh access to reality"" [3]

Voglio dire, almeno un po’ di originalità creativa…

E la protesta? Eh, beh, la protesta, quella c’è stata per tre giorni, un po’ di visibilità Wikipedia se l’è creata, adesso che volete, che aspettino tutti la fine della vicenda o che siano solidali con i giornalisti per cui è stato previsto il carcere?? Su, via… ragioniamo… gli "opposti estremismi" non hanno mai fatto bene a nessuno…

[1] http://www.valeriodistefano.com/public/stevejobs.pdf
[2] http://www.valeriodistefano.com/public/transtromer.pdf
[3] http://www.valeriodistefano.com/public/transtromeren.pdf

62 Views

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.