Volti di silicone e facce di bronzo

Alla fine la parte più biecamente necrofila del culto ha trionfato.

Lo hanno tirato su, lo hanno siliconato perbenino, lo hanno infilato in una teca e lo hanno esposto, anzi "ostentato", come si dice in cattolichese.

In ottocentomila hanno prenotato per andarlo a vedere, gli albergatori fanno affari d’oro, i venditori di cazzatelle religiose (rosari di plastica, statuine di gesso da mettere in giardino vicino all’innaffiatoio, immaginette, santini stropicciati) si fregano le mani, la Chiesa Cattolica S.p.a. guarda compiaciuta il tutto, e San Pio da Pietralcina continua a fare miracoli. Economici.

144 Views

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.