Voglio Club House!!

Reading Time: < 1 minute

 30 total views,  1 views today

Ho deciso. Club House esiste e io lo voglio.

Per chi non lo sapesse, Club House è un nuovo social network basato interamente sulla voce e sullo scambio di messaggi vocali. Ne ho sentito parlare ieri mattina su Radio Uno, e ne sono rimasto entusiasta.

Non ho capito bene esattamente come funzioni, ma la voce è la voce, e la possibilità di scambiare il proprio timbro vocale con altri utenti mi titilla non poco.

Ci sono delle limitazioni che mi impediscono di partecipare subito e di mostrare il mio entusiasmo per il mezzo in questione. La prima è che non esistono ancora le app per smartphone, e che solo i possessori del niente affatto costoso iPhone possono parteciparvi, la seconda è che non ci si iscrive così alla sanfanzò, no davvero, ci vuole l’invito da uno dei membri della community, il che non è facile da ottenere.

Pare che il social network in questione sia vigilato da dei moderatori severissimi, quindi niente hate speech, niente frasi razziste, niente cuoricini, gattini, immaginette e video, solo voce. E nulla di più. Si possono creare delle stanze tematiche e perfino dei podcast.

Esiste, parallelamente alla messa in linea del social, un mercato nero di inviti che fa paura. Un invito a partecipare può arrivare a costare anche 700 dollari. Ma c’è un “ma”: se vi comportate male (e, conoscendovi, vi comporterete CERTAMENTE male!) non solo buttano fuori voi e non potrete più iscrivervi con nessun altro account (non so come facciano, fatto sta che lo fanno), ma buttano fuori anche chi vi ha proposto come utenti. Quindi occhio.

Insomma, ho detto che lo voglio e lo voglio, perdìo. E lo avrò!!