Voci sintetizzate: Ma io scherzavo!

Ieri, un po’ per celia, un po’ per vedere di nascosto l’effetto che fa, ho messo a disposizione, a titolo puramente sperimentale, la lettura sintetizzata dei testi di un paio di post.

Pensavo di aver fatto una cazzata, nel senso che m i sembrava una fesseriola senza nessuna utilità.

Questa mattina mi ha scritto un lettore del blog, non vedente, che si è prodigato in elogi e ringraziamenti perché, dice lui, mi segue da tempo (non riesco a capire il perché!) e gli era macchinoso far passare le pagine al sintetizzatore vocale, adesso tutto è molto più comodo.

Meno male! Vuol dire che continuerò.

In fondo non importa che io veda l’utilità della cosa per me, l’essenziale è che sia effettivamente utile per qualcuno.

Posso solo dire che non mi sarà possibile sintetizzare tutti i post. I motivi sono molto evidenti:

a) il lettore virtuale di MP3 associato al blog permette di ascoltare un solo file per post. Potrei cambiarlo ma non ne ho né voglia né tempo;

b) spesso è necessario fare spazio a documenti sonori diversi (come nel caso della sezione dedicata alle più belle canzoni della nostra vita, alle registrazioni storiche della radio e così via…)

Come avrete capito, il software con cui effettuo le digitalizzazioni dei testi non è questo gran che dal punto di vista del risultato finale. Però è decoroso, è gratuito, è open source e cosa volete di più?

Preferisco codificare con voce femminile (si chiama "Barbara") perché quella maschile disponibile è peggiore come risultato finale.

Ah, dimenticavo. Barbara è una zoccola! : - )
2 Views

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.