Uno PSIC per i PROF del PTOF

Reading Time: 2 minutes

 1,841 total views,  5 views today

Il nuovo anno scolastico inizierà tra meno di un’ora.

Quale miglior viatico per un inizio sereno e rilassante per tutti della rassicurante presenza di uno psicologo di supporto all’interno dell’Istituzione scolastica, per affrontare le ansie e i disagi devivanti dalla paura del contagio?

Pensavate che le soluzioni migliori per farci stare tutti un po’ più tranquilli, fossero quelle del distanziamento sociale rigorosissimo, delle mascherine, dell’aerazione costantemente ricambiata negli ambienti, dei tamponi salivari obbligatori e gratuiti per tutti, del controllo dei green pass validi? E avete sbagliato!

Vi serve un bello PSICOLOGO®, altro che!

Lo psicologo, sì, quello sempre disponibile, quello che vi rassicura, quello che vi ascolta, che vi fa parlare, che vi culla, che vi coccola…

Quello che vi dice: “Vieni… vieni da me… hai paura del contagio, vero? [Cazzo, sì!]… è normale, sai? Tu non sei un malato psichiatrico, nooooo… hai solo bisogno di parlare con me… vieni tra le mie braccia… e se proprio ce ne sarà bisogno, vedremo di farti prescrivere tante buone medicine che ti aiuteranno a dormire, riposare meglio, ma soprattutto a NON PENSARE… e vedrai, che insieme manderemo via tutto quel brutto spirito critico che hai e che ti fa tanto male… vieni, vieni pure, accòmodati qui, parliamo… rilàssati, non ti preoccupare… risolvo io tutti i tuoi problemi… [E che cazzo, ma non l’hai ancora capito che è PROPRIO questo quello che mi preoccupa??]

Io non voglio una scuola di psicoanalisi freudiana, io voglio una scuola sicura per me. E certo che ho paura del contagio, se mandate un esercito di insegnanti vaccinati al 90% contro un battaglione di studenti vaccinati solo al 25% è chiaro che gli studenti chiudono la partita in tre minuti, in vantaggio già di 7-0 e non c’è storia.

L’anno scorso, per sanare la situazione, il Ministero ci diede i banchi a rotelle (oh, che invenzione meravigliosa!). Quest’anno un esercito di psicologi. E’ vero, stando in classe potrai contagiarti e crepare di Covid quando vorrai e a tuo bell’agio. Ma qualcuno ti ascolterà e sarà con te, supererà le correnti gravitazionali e guarirai da tutte le malattie, perché sei un essere speciale. E lui avrà cura di te.

Ma soprattutto, non dimenticarti mai che sei un DOCENTE. Cazzone e stronzone, merdone assassino!