Una falsa (anzi, falsissima) canzone dei Tiromancino

Reading Time: < 1 minute

 75 total views,  1 views today

Uscii di casa in stato catatònico
portando solo in tasca qualche spìcciolo
lottavo contro un intestino stìtico,
comprai un purgante e lo pagai pochìssimo…

Tornai che mi sentivo filosòfico
un po’ tentennando, come un peripatètico
mi presi l’acido picosulfòlico
e feci qualche passo incerto e anèmico.

Cagai anche l’ànima
su un cesso brònzeo
e respirai quell’aria
con un disgusto atòmico,
mi collassai perdendo tutti i lìquidi
scaraventai i miei libri in un giardino asfìttico
e restai solo con la carta igiénica…

(toh, cinque minuti, qualche parola sdrùcciola, e ho fatto un perfetto falso di una canzone dei Tiromancino)