Terremoto ad Haiti: ci si puo’ liberare la coscienza con un SMS

Terremoti? Catastrofi? Disastri naturali? Morte e distruzione?

Chi meglio di noi può comprendere il tuo disagio? Te ne stai lì in casa tua al caldo a farti i cazzi tuoi, bruzzo stronzone, e laggiù nel Paese dei Tropici, nell’isola che Colombo rinominò Hispaniola, sì insomma, di là dalla Repubblica Dominicana c’è Haiti, che fino a ora sapevi una sega te dove si trova (e probabilmente non lo sai nemmeno ora, ma non te ne vergogni nemmeno, come potresti, del resto, non è mica colpa tua…), che registra almeno 100.000 morti e tu sei gravato da un fantastico

SENSO DI COLPA®

perché tu hai ancora tra le mani il tuo cellulare con cui puoi scazzare quanto ti pare, mentre a Port-au-Prince non hanno più un cazzo di nulla.

E allora tògliti di dosso questa cupa sensazione e torna a vivere, è facile, ti basta sditeggiare con quell’attrezzo di cui vai tronfio, e aderire a una delle tante iniziative del cazzo che ti permettono di inviare una donazione da due euro (no, dico, ben due euro, mica centesimini…) che andranno direttamente a quella povera gente.

Pensa che culo che hai, se non ci fossero i messaggini a quest’ora staresti lì a chiederti che cosa puoi fare senza riuscire a dormire stanotte, invece con un SMS dormi tranquillo e non pensi più a quei poveracci.

Cosa saresti se non ci fosse la teNNologìa, caro Bagonghi? Ma per fortuna c’è, e da domani potrai gridare con orgoglio "ORA HAITI LA SO ANCH’IO!"

Commenti

commenti

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

How to whitelist website on AdBlocker?

  • 1 Click on the AdBlock Plus icon on the top right corner of your browser
  • 2 Click on "Enabled on this site" from the AdBlock Plus option
  • 3 Refresh the page and start browsing the site
Don`t copy text!