Teramo: dimentica la bambina di 18 mesi in auto per sei ore al sole

…ecco, sei contento, sì? Sei contento di aver lasciato una bambina, dico una bambina di 18 mesi in una macchina al sole ad arrostire per sei ore in una Teramo mangiata da questo cazzo di caldo che deve aver mietuto la prima vittima se te ne vai in giro a dire che ti sei dimenticato la bambina in uno scatolotto di lamiera, ma come cazzo si fa a dimenticarsi di una figlia? Scommetto che il cellulare lo portavi dietro tranquillamente, no, dico, mica un quarto d’ora, ore sotto il sole, dice ma la dovevo portare all’asilo, appunto, cazzo, cosa ha uno nel cervello, a cosa pensa mentre si scorazza un essere umano che non si può difendere e la pianta lì da una parte e se ne va a fare sei ore di servizio in ufficio, cosa prova quando ritorna e la vede priva di sensi lì dove l’aveva lasciata, come ci si sente davanti all’impotenza del proprio operato, cazzo si dice alla madre della bambina, che per colpa tua vostra figlia è in ospedale, come si sta a vedere le tue iniziali scritte sui giornali che la gente fa subito due più due e ti individua magari vedendoti abbassare lo sguardo quando ti chiede “E la bambina?” e allora pàff, è lui, sì. Male ci si sente e nella maggior parte delle volte non è neanche giusto sbattere il mostro in prima pagina in questo modo…
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.