Scusate il ritardo! (2)

Sono alcuni giorni che non metto mano al blog. E se non ve ne siete accorti voi me ne sono accorto io. Purtroppo sono stato dietro a dei malfunzionamenti del server di classicistranieri.com, malfunzionamenti che, detto sia tra parentesi, non sono ancora cessati. E’ un peccato. Un vero peccato. Ma seddiovòle non è pane, per cui una soluzione si può sempre trovare. A sapere quale sarebbe bello.

Nel frattempo avrete visto che il blog si apre con un popup tra il serio e il faceto. Però pensate a come sarebbe ganzifero se fossimo davvero più indipendenti, magari with a little help from my friends. Sicché vi pupperete il popup almeno finche non vi deciderete a mettere mano alla tasca sinistra dei pantaloni.

Ovvia, giù, ora si continua.

72 Views

Decomprimere file .zip direttamente sul server

Erano decenni che mi sbattezzavo il capo perché non riuscivo a risolvere un problemetto informatico.

Mi interessava poter fare l’upload sul server (di questo blog o di classicistranieri.com) di intere cartelli in un solo file zippato e poi decomprimerle direttamente sul server.

Non solo è molto più veloce, ma si è anche sicuri di non perdere qualche file per la strada.

Aruba non dispone di nulla di simile, nel senso che devi fare l’upload dei file uno per volta e pace in terra agli uomini di buona volontà se ci metti troppo tempo.

Oggi, finalmente, ho trovato questo cosino che si chiama PCLZIP e che mi ha risolto quel che si suol dire un bel po’ di problemi.

Voi lo scompattate, (in un server Linux, mi raccomando!) lo caricate con un client FTP sul vostro sito, in una cartellina che chiamerete come vi pare. All’interno della cartellina farete anche l’upload del file che volete scompattare, poi ci sono altre due operazioncine del cavolo (che vedrete nel solito “fucked manual”) e vivrete felici anche voi.

Il coso è prelevabile da qui:

http://www.valeriodistefano.com/wp-content/uploads/2014/03/minidesign-pclzip.zip

 

246 Views