Arrestato per stupro il direttore del Fondo Monetario Internazionale Strauss-Kahn

Et voilà, ceux diables de français ont trouvé la manière de le remettre en tasque au monde!!

Sarkozy è lanciatissimo alle elezioni presidenziali, Strauss-Kahn sarebbe stato il probabile candidato dell’opposizione alla corsa all’Eliseo e invece toh, guarda lì, lo hanno arrestato per stupro, pare avesse l’ossessione delle donne, e, si sa, in Francia se stupri una donna ti arrestano, cosa peraltro stranissima nel nostro Paese, dove la pena massima concessa per un reato sessuale commesso con una minorenne, tutt’al più è la Presidenza del Consiglio.

La Francia, come è normale, è indignata e sotto choc per quello che è successo alla donna stuprata a New York verosinilmente ad opera del neoarrestato direttore del Fondo Monetario Internazionale (miga bàe!), mentre in Italia la gente si indigna per quello che succede a Berlusconi.

I francesi guardano e ci rispettano. Che le balle ancora gli girano…
29 Views

Carla Bruni e’ contro i blog, oh!

«In quanto moglie non mi auguro davvero un secondo mandato presidenziale».

«Forse temo che ci rimetta la salute o forse ho voglia di vivere quello che ci resta da vivere in pace. Ma quali che siano la situazione e le decisioni che prenderà mio marito, mi adatterò tranquillamente».

«Disprezzo quello che arriva da un blog su internet e che è firmato Topolino o Superman. La voce fa parte della natura umana, anche se è avvilente. È sempre esistita. Ma disprezzo i cosiddetti giornalisti che si servono dei blog come di una fonte credibile». «Il fatto che riprendano e propaghino una voce senza fondamento, diffusa da una fonte anonima, mi sembra sia una deriva per la democrazia e un rischio per la nobiltà di un mestiere il cui stesso significato è l’integrità dell’informazione».
37 Views

Francia, passa la “Gauche”, Sarkozy KO. Noi siamo in leggera controtendenza

[Et maintenant, que vais-je faire?]

Evvualà, messié le presidan l’a pris en tasque, Sarkozy alle Regionali francesi crolla per il semplice fatto che in Francia se ti eleggono ma poi non mantieni le promesse o fai una politica barbina fatta di separazioni, divorzi e nuove nozze con Carlà, se sei un Presidente dal capello catramato o se, semplicemente, non sei all’altezza, se ne accorgono. E ti mandano a casa. Ma prima ti fanno tremare la poltrona sotto le chiappe.

Gli italiani che si incazzano sono, come sempre, in leggera controtendenza. Scendono in piazza per continuare a votare sempre gli stessi, che le balle ancora gli girano.

Sta andando giù, Sarkozy, tra l’indifferenza e il fastidio della sua gente. E tu mi fai "dobbiamo andare al cine…"

31 Views

Vive la France!!

Qualcuno lo avrà sentito dire, forse, magari sottovoce, appena appena un bisbiglio, un discreto e silenzioso spargersi di inchiostro pudico che sì, insomma, si potrebbe quasi affermare che va beh, non si potrebbe dire, vi preghiamo di mantenere la più raccolta delle discrezioni e il più perentorio riserbo, però con cautela si potrebbe anche affermare che il presidente francese Nicholas Sarkozy e Carla Bruni farebbero la nanna insieme (il condizionale è d’obbligo).O forse non fanno esattamente la nanna, o almeno non insieme, l’Eliseo pare mandi macchinoni come se piovessero e mazzi di rose a non finire all’indirizzo della ex modella.Si dovrebbe dire, con generoso e olimpico distacco: “Affari suoi”.

Invece no, Natalia Aspesi su “Repubblica” sgrana a mo’ di religiosa sequela tutti i nomi degli ex della Bruni insinuando che sì, la Signora non è esattamente che  se ne sia stata con le mani in mano, su, via. Come se non bastasse, ne parlano tutti, ma proprio tutti e sembrerebbe anche che da un sondaggio (una di quelle brutte cose che fanno i giornali) la Bruni sia molto gradita come nuova presidentessa “in pectore” (e che pectore!) dei francesi.

E si è perso il senso primario e primo della sessualità, degli affetti, dell’amore e anche del sacrosanto diritto di prendersi una tramvata per una modella: sono un fatto privato, personale, come la religione, la cacca, la masturbazione, la politica e il gestore di telefonia mobile che uno si sceglie.

31 Views

Mon Dieu de la France!

Et voilà. Les jeux sont faits!
Pare proprio che Monsieur le Président Nicolas Sarkozy e sua moglie Cecilia, alias l’articolo “il”, come da foto, siano in procinto di separarsi.
La notizia è stata data con dovizia di particolari da Le Nouvel Observateur ed è stata ripresa immediatamente in Italia da Repubblica, che in quanto a pettegolezzi non si fa mettere i piedi in testa da nessuno.Le domande, due, appaiono subito legittime:
a) chi se ne frega?
b) ora che Cecilia (certo non bella, ma con qualche bel vestito firmato, un posto da first lady e gli occhi del mondo puntati addosso fa la sua figura) non c’è più, chi toglierà le castagne dal fuoco a Monsieur le Président, considerato il ruolo strategico della ormai quasi ex signora Sarkozy nel rinverdire i fasti di una Francia affidata a un omino piccolo piccolo piccolo?

69 Views