La Wikipedia francesce e il falso enciclopedismo su “Brave New World” di Aldous Huxley

In un Liceo francese una insegnante assegna un compito per casa che riguarda “Il mondo nuovo”, romanzo di Aldous Huxley (perché in Francia si insegna Aldous Huxley, in Italia non si tocca neanche Aldo Palazzeschi!).

Secondo quanto riferito da Giovanni Mauro nell’editoriale della rivista “Internazionale” (vale la pena di leggerla, compràtela, peccatori!!) all’indirizzo http://www.internazionale.it/opinioni/giovanni-de-mauro/2012/04/27/compito/ uno studente, per svolgere il compito, opera con il solito sistema del “copia-incolla”.

Però si rende conto che la cosa è un po’ troppo sfacciata. Ha consegnato il compito, è vero, ma il fatto di aver copiato pedissequamente un contenuto di Wikipedia lo rende nervoso. In fondo anche l’insegnante ne capisce un po’ di internet e, caso strano, conosce Wikipedia. Quindi potrebbe essere astrattamente in grado di dimostrare che quel contenuto è stato copiato.

Lo studente, allora, pensa bene di “vandalizzare” la voce francese, riscrivendola in modo che risulti che quello che ha copiato (e consegnato) non era quello che c’era scritto su Wikipedia. E’ come copiare la Gioconda e poi fare due baffi all’originare per poter dire “ma il mio lavoro era originale!”.

Si instaura allora una discussione che ha del surreale:

“En fait je voulais juste changer le resumé pendant une semaine parque j’ai rendu un devoir à ma prof de français et j’ai beaucoup pompé. Je l’aurais remis d’ici une semaine, c’est tout… (ma prof de français a internet et connaît wiki :( )”

dice lo studente. Praticamente: “Volevo cambiare la voce di Wikipedia solo per una settimana, perché ho consegnato il compito alla prof di francese e ho copiato parecchio. L’avrei rimessa a posto tra una settimana, tutto qua (la mia prof ha internet e conosce Wikipedia)”

Il solerte interlocutore di Wikipedia, specchiato esempio di enciclopedismo, gli risponde sdegnato:

– Si je comprend bien, vous avez vandalisé un article de l’encyclopédie libre pour vous couvrir afin que votre professeur de français ne découvre pas que vous avez copié-coller de manière intégrale plusieurs passages de l’article [le meilleur des mondes] dans un devoir ?

– L’article ‘Le meilleur des mondes’ a été visité 15 000 fois en mars 2008, ce qui fait 3 500 visiteurs par semaine. Etes-vous en train de me dire que vous auriez fait en sorte que 3 500 personnes aient accès à une version amoindrie d’un article parce que VOUS deviez couvrir votre derrière pour un devoir de français ? Si je comprend bien (j’espère que je comprend mal), c’est l’une des plus belle ruse que j’ai vues, mais ça fait également parti du top 10 des actes égoïstes que j’ai vus dans ma vie…”

Ovvero: “La voce sul Mondo nuovo viene visitata in media da 3.500 persone a settimana. Lei mi sta quindi dicendo che per coprire il fatto che ha copiato il suo compito non si sarebbe preoccupato di far leggere a 3.500 persone una versione sbagliata di questa voce?”

Sembrerebbe straordinario. Wikipedia inflessibile, incoercibile, vigile, sempre pronta a respingere i vandalismi degli utenti.
Ma guarda caso, intanto la voce “Le meilleur des mondes” in lingua francese dice di se stessa che “non cita sufficientemente le sue fonti” (per lo studente oltre al danno la beffa):

Ma soprattutto, l’edizione francese di Wikipedia è quella che ha ospitato per oltre un anno la voce su Léon Robert de l’Astran, palesemente falsa, che è costata una figuraccia storica a Segolène Royal.

E adesso vengono a fare i paladini della conservazione della cultura solo perché uno studente ha copiato e incollato??

111 Views

Wikipedia e la maledizione di Leon Robert de l’Astran



(clicca qui per visualizzare l’immagine in qualità più elevate e dimensioni più adeguate)

Léon-Robert de l’Astran, naturalista e pensatore dell’ottocento, grande umanista e viaggiatore, impegnato per la difesa dei diritti umani, in particolare quelli dei raccoglitori di fave di cacao e di noci di Cola, già assistente di Marie Dominuique de la Fouchadière ha avuto un solo difetto, non è mai esistito.

E’ il frutto della vivace invenzione di uno studente francese che, nel 2007 ha compilato la voce francese dedicata a De l’Astran e l’ha tenuta tra il sapere enciclopedico di mamma chioccia Wikipedia che se la covava con molto amore, come fa con tutte le iniziative che vengono partorite dai loro solerti utenti, soprattutto se sbagliate.

Negli ultimi giorni, l’opera dell’eclettico umanista (tanto eclettico da non esistere) è stata citata e difesa in pubblico da Segolène Royal, in un discorso appassionato.
Aveva semplicemente trovato la voce su Wikipedia, l’aveva imparata a memoria e aveva pensato di fare la splendida citando un po’ di cultura ("per stupire mezz’ora basta un libro di storia", diceva il Poeta, e sarebbe stato carino da parte sua aprirlo, invece di dar credito a Wikipedia).

La cosa che è più interessante, in questo caso, non è tanto la scivolata della Royal (che ora si capisce perché non ha vinto le elezioni) ma quella di Wikipedia che, una volta accortasi del pasticciaccio brutto, si è affrettata a cancellare la voce che le ha rimediato un’immagine pubblica non esattamente impeccabile.

Ma la Rete ha la memoria lunga, e, dunque, eccovi l’immagine della cache di Google relativa alla voce dedicata a Léon-Robert de l’Astran, a futura e imperitura memoria.

La chiamano ancora "enciclopedia libera" e qualcuno continua a credere,  che si autoregoli.

Ho scaricato la versione statica di Wikipedia in francese che dovrebbe contenere la pagina in HTML. Appena la trovo la metto in linea, per ora accontentatevi dello sKriSCIòTTEIS… dello sCREAMSeiverSSSSS…. dello screenShot.
170 Views

Prodi invia un suo video per la campagna presidenziale di Ségolène Royal

(screenshot da www.corriere.it)

Ecco come Ségolène Royal perderà le elezioni francesi, fermandosi al 49%. Un bel video di Prodi da far vedere alla Francia due giorni prima del ballottaggio. I francesi ce l’hanno ancora con noi per la Coppa del Mondo persa ai rigori, figuriamoci se non fanno perdere per un soffio le elezioni a una che prende come sponsor un mangiaspaghetti. Chè i francesi, notoriamente, si incazzano. E le balle ancora gli girano…
52 Views

Ségolène: una presidente Royal(e)

E’ bello, una volta tanto, usare per il blog la stessa immagine e lo stesso argomento con cui Beppe Grillo, sul suo, ha aperto il commento pressoché quotidiano. Sa tanto di giornalino di parrocchia che si gasa perché usa lo stesso tema di apertura del rotocalco settimanale di successo nazionale.Beppe Grillo dice che Ségolène è una donna straordinaria, ed è vero. Convive da venticinque anni, ed è vero. Ha proposto per gli insegnanti francesi il tempo pieno ed è vero (oltre che giusto), la pillola del giorno dopo nei licei, ed è vero. Piace a tutti e tutti la vorrebbero Presidente. Ed è, probabilmente, vero.

Ma Grillo scrive che se Ségolène ha vinto le primarie dei socialisti è segno che qualcosa sta cambiando sul serio. Certo, Beppe, in Francia sì.

60 Views