Tag Archives: Quirinale

La Gauche-rosée!

Matteo Renzi ha preso il treno, è andato alla stazione Termini di Roma con la macchina, si veda il caso la stessa con cui è arrivato per recarsi al Quirinale. Sta andando a Firenze da dove era venuto, ieri si è fermato a prendere un caffè, è andato dal suo barbiere a farsi dare una […]

In lode di Gabriele Paolini

Voglio spendere due parole in lode di Gabriele Paolini, il “disturbatore” televisivo recentemente arrestato per sfruttamento della prostituzione minorile e detenzione di materiale pedopornografico. Continua a leggere

Gratias agimus tibi

Dunque, si parla ancora di grazia. La nota che il Quirinale ha diffuso ieri, contenete la presa di posizione di Napolitano di fronte a un possibile provvedimento di clemenza nei confronti della sentenza passata in giudicato per Silvio Berlusconi, pur redatta in forma ineccepibile, si presta a una serie di interpretazioni possibili. Continua a leggere

Colpo di grazia

Brunetta e Schifani saliranno al Quirinale, forse già domattina, con le dimissioni dei deputati dei loro gruppi firmate in tasca, per chiedere la grazia per Berlusconi al Capo dello Stato. Atteggiamento senza dubbio di interlocuzione e conciliazione. Continua a leggere

Il “nuovo” che avanza: Giorgio Napolitano Presidente della Repubblica

Nel 2006, a poche ore dall’elezione di Giorgio Napolitano al suo primo mandato presidenziale, raffazzonai alla bene e meglio questa foto che ritraeva l’ex Presidente Giovanni Leone, napoletano, in uno dei suoi gesti più caratteristici, giocando sulla troppo facile analogia tra “napoletano”, “napulitano” e “Napolitano”. Una cretinata. Continua a leggere

Il miglior Presidente della storia della Repubblica

Grazie, Professor Rodotà.

Lo vedi ecco Marini

Sembra proprio che Franco Marini abbia la strada spianata verso il colle. Non ho nulla contro Marini Presidente della Repubblica. Ma non ho neanche qualcosa a suo favore. È/sarebbe l’espressione della casta, quella stessa che si mette d’accordo su un nome per fare lo sgambetto a Rodotà. Non in quanto Rodotà ma in quanto espressione […]

Anna Finocchiaro candidata del PD alla Presidenza della Repubblica

Tra i candidati del PD che possono aspirare a concorrere all’elezione alla Presidenza della Repubblica figura, in extremis, anche Anna Finocchiaro. Quella che nel 2006 dichiarò che “Un uomo con il mio curriculum lo avrebbero già fatto Presidente della Repubblica” (cioè, lo dice lei di se stessa!), e che nollo stesso 2006 si dichiarò favorevole […]

La deformazione del Caso Sallusti

Screenshot tratto sal sito web di Rai News 24 Il caso Sallusti si sta trasformando, più che nella discussione, sia pure animata dai tempi che scorrono inesorabili verso il definitivo pronunciamento della Corte di Cassazione, su tematiche imprescindibili e inderogabili per un sistema democratico come quello della libertà di critica e di espressione, nella difesa […]

Quer pasticciaccio brutto de Via Panorama

Screenshot da ilfattoquotidiano.it La misura è ormai colma. Dovrebbe essere davvero l’ora dell’indignazione nei confronti di un sistema informativo becero e logoro di strali, di attacchi, di accuse e di controaccuse che non fanno altro che distogliere l’opinione pubblica dalla verità e dal bene più prezioso di cui si possa disporre, la conoscenza. Continua a […]

Muore Loris D’Ambrosio e non può essere stata colpa dei giornali

Loris D'Ambrosio Loris D’Ambrosio è morto d’infarto. Naturalmente è stata tutta colpa dei giornali e dei pubblici ministeri, che negli ultimi mesi avevano dimostrato una particolare pervicacia e ostinazione nei suoi confronti. Continua a leggere

Il diritto di critica non può escludere il Quirinale

Il diritto di critica è espressione diretta di quel diritto alla libertà di parola sancito dalla Costituzione. Nessuno può essere esente dal diritto di esprimere una posizione critica, così come nessuno può essere esentato dall’essere oggetto (reale o potenziale) della critica stessa. Continua a leggere

Napolitano rinuncia all’adeguamento dello stipendio fino alla fine del mandato

Trovo nobilissimo da parte del Presidente della Repubblica Napolitano il gesto di rinunciare all’adeguamento dello stipendio mensile al costo della vita stabilito dall’Irpef, da qui alla fine del proprio mandato. Ora, però, si dà il caso che per effetto di una legge del 1985, la 372, per l’esattezza, l’assegno del Presidente della Repubblica, corrisposto in […]

“Berlusconi non sara’ mai Presidente della Repubblica” (Gianfranco Fini)

"Berlusconi non sarà mai presidente della Repubblica, semplicemente perché non controllerà la maggioranza del prossimo Parlamento"(Gianfranco Fini, 9 maggio 2011)"D: Berlusconi sarà presidente della RepubblicaR: Certamente, oggi gode di un appoggio personale e popolare che converte l’ipotesi in molto più di una stravaganza."(Gianfranco Fini, Intervista a "El País" – marzo 2009)

Giorgio Napolitano sull’azione militare in Libia

"Non siamo in guerra, ma all’interno di un’azione dell’Onu" (Giorgio Napolitano, Presidente della Repubblica Italiana, 20 marzo 2011)

Democrazia dormiente

"S’è addormitooooooo!!"(cfr. "Il Marchese del Grillo", Mario Monicelli, 19…unmeloricordo)

Quer pasticciaccio brutto der Quirinale

C’è un senso di imbarazzo nel leggere le parole del Capo dello Stato, per cui “Una esclusione del PDL non era sostenibile”.Ah, no? E perche’ mai? Forse che l’esclusione del Partito delle Badanti dalla competizione elettorale, o della Lista di Quelli che Inciampano alle Cinque e Tre Quarti sarebbe stata più “sostenibile” rispetto a quella […]

Un telegramma dal Presidente della Repubblica

E’ una piccola soddisfazione anche ricevere un telegramma di ringraziamento dal Presidente della Repubblica, per aver inviato, probabilmente in un eccesso di bontà, una mail di auguri per il suo compleanno.Avrei preferito di gran lunga che non firmasse il decreto sicurezza e lo rimandasse alle Camere, anziché inviare la letterina al Governo.Ma si vive anche […]

Anna Finocchiaro e la Presidenza della Repubblica

"Un uomo con il mio curriculum lo avrebbero già fatto Presidente della Repubblica!" (Anna Finocchiaro, maggio 2005)

Il presidente della Repubblica firmera’ il lodo-Alfano

Pare che Napolitano firmerà il decreto sul lodo-Alfano perché, dice, secondo lui e i Quirinalisti che tirano le fila del Palazzo, quel provvedimento sarebbe costituzionale. Si vede che salvare il Presidente del Consiglio dai processi a suo carico e da condanne praticamente certe è un atto costituzionale, democratico e basato sul lavoro. Degli altri.