L’anniversario della morte di Anna Politkovskaja

…e siamo talmente assorbiti da uno zio che ammazza e poi stupra la nipote, da Bossi che mangia i rigatoni con la pajata, dalla TV che ci offre la solita "tratta catodica dei minori," dai giornali che parlano del rosario di Niki Vendola, che non abbiamo neanche avuto un minuto di silenzio o di dignità per ricordare che quattro anni fa se ne andava

 

(vergogna, vero?)

157 Views

Anna Politkovskaja tre anni dopo

E c’è solo da ricordare Anna Politkovskaja, oggi che sono tre anni che non ce l’abbiamo più.

Dovremmo, tutti quanti, nessuno escluso, investire 10 dei nostri sporchi euro di crisi, nell’acquisto di un volumetto pubblicato nella "Piccola Biblioteca Oscar Mondadori", che si intitola "Proibito Parlare".

C’è la prefazione di Adriano Sofri, ma non è detto che la si debba leggere per forza, con quella verve piagnistèa che gli è ormai cucita addosso come una casacca nuova.

Anna Politkovskaja, lei, aveva la voce secca e precisa di chi paga con la vita per quello che scrive, per chi dimostra con la vita che parlare è tutto men che proibito.

228 Views

Carlo Benedetti – Anna Politkovskaja, uccisa la seconda volta

Accade in Russia e non è un caso. Il delitto – l’assassinio di Anna Politkovskaja, la giornalista assassinata il 7 ottobre 2006 a Mosca, nell’ascensore del suo palazzo, accanto alla centralissima via Tverskaja – c’è stato. Ma il castigo non è arrivato. Perché le indagini dei tanto reclamizzati servizi segreti – che tutti conoscono come Fsb cioè l’ex Kgb – sono clamorosamente fallite. Tutto si è perso nel groviglio delle accuse. E, forse, la cabina di regia del delitto si trovava e si trova proprio in quel lugubre palazzo della Lubjanka – sede dell’intelligence russa – dal quale, però non filtra una parola. Continua la lettura di “Carlo Benedetti – Anna Politkovskaja, uccisa la seconda volta”
166 Views

Assolti gli assassini di Anna Politkovskaja



4 novembre 2002

Gli ultimi giorni sono passati nel delirio più completo. Mosca seppellisce gli ostaggi. Oggi, ieri, domani. E’ insopportabile… I defunti hanno volti tranquilli, per nulla deformati dalla morte , come se fossero addormentati; in effetti li hanno addormentati: la nostra nazione ha soltanto calcolato male la dose…

Anna Politkovskaja
154 Views