Tag Archives: PD

Brevissime: approvata al Senato la legge che condanna il voto di scambio politico-mafioso

Al Senato, poche ore fa, è stato approvato un provvedimento che punisce con 15 anni di carcere il cosiddetto voto di scambio politico-mafioso. Naturalmente PD, Forza Italia e Liberi e Uguali hanno votato contro. Naturalmente.

Diritto di metafora/delitto di metafora

Lo so che è un (bel) po’ di tempo che difendo Marco Travaglio e il Fatto Quotidiano (che non hanno bisogno di essere difesi, doprattutto da me), ma questa volta mi esce proprio dal cuore. Marco Travaglio ha scritto un paio di giorni addietro: Continua a leggere

Il Fatto Quotidiano e le beghine di Facebook

Qualche giorno fa sulla  versione on line del Fatto Quotidiano è apparsa questa vignetta di Mario Natangelo su Maria Elena Boschi. Dico subito che non è un gran che. Fa ridere poco (tutt’al più ti strappa un sorrisetto striminzito) e si vede che l’autore non era in vena quando l’ha realizzata. Ma, anche a prima […]

Massimo Corsaro a Emanuele Fiano: “le sopracciglia le porta per coprire i segni della circoncisione”

E’ una storia di ordinario parlamento. Massimo Corsaro, Gruppo Misto, manda un commento via Facebook con cui ha insultato ed attaccato il deputato del PD Emanuele Fiano, reo di essere il primo firmatario di una proposta di legge che tende a (re)introdurre i reati di apologia di fascismo (come il saluto romano, ad esempio), una […]

Roseto: il culo come volontà e rappresentazione

Un culo è un culo. E un culo che sia un culo si chiama “culo” proprio perché è un culo. Non si chiama “lato B” o “le terga”. O “sedere”, giusto per addolcire. Ciò premesso, accade anche in questa Roseto, piccolo mondo di un mondo picccolo come la chiamerebbe Giovannino Guareschi, in questa ridente cittadina […]

PD: un anno di governo con l’apostrofo

La gente mi dice spesso che son troppo pignolino (ma va’?) nell’individuare gli errori di ortografia in rete. E troppo crudele nello stigmatizzarli, perché “in fondo sono solo degli errori di battitura o delle banali sviste che non denotano necessariamente l’ignoranza o la malafede di chi li commette” (ah, no?). Continua a leggere

La lista è vita

Pippo Civati figura nella lista Falciani. Chiarisce che il conto era intestato al padre e di non avervi “mai avuto accesso“. Dice inoltre di essere stato solo l’intestatario di una procura. Non metto minimamente in dubbio le circostanze riferite da Civati e c’è da essere d’accordo con lui quando dice che è spiacevole ritrovarsi in […]

La sconfitta a metà di Roberto Saviano

Io non so se sono io che sono pessimista e non so guardare all’essenza delle cose che considero quella di Saviano una sconfitta e anche sonora, o se è lui che, evidentemente più ottimista, dice trattarsi di una “Vittoria a metà”. Continua a leggere

San Marco se n’è andato e non ritorna più

Per il Partito Democratico, Grillo e il Movimento 5 Stelle sono diventati un’arma di distrazione di massa. Non sono degli avversari politici o, al limite -ma proprio al limite al limite- una forza politica con cui confrontarsi o scontrarsi, no, macché, sono il perno principale con cui distrarre l’attenzione dei propri iscritti e dell’opinione pubblica. […]

“Ce l’ha insegnato Berlinguer! [Oh yeah!]”

Quand’ero piccino (su, via, piccino… diciamo adolescente) al Liceo che frequentavo andava di moda una canzonetta ricavata dal motivo di “Le gocce cadono ma che fa/se ci bagnamo un po‘”. Era contro gli studenti comunisti (i cosiddetti “Figgicciòtti”) e faceva così: Continua a leggere

Alessia Morani, PD: “Chi non ha reddito vuol dire che non ha combinato nulla nella vita”

Esempio inarrivabile di finezza, rispetto per gli altri, attenzione ai disagi sociali e discrezione nel parlare, questa frase si addice in modo speciale al Partito Democratico che da sempre si trova dalla parte degli ultimi e non si è mai sognato (ci mancherebbe!) di voler contrappore alle signore di Berlusconi quelle di Renzi per far […]

Arma virumque cano, Troiae qui primus ab oris

Navigando sul sito de “l’Unità” mi sono ritrovato con un cavallo di Troia. Mi fa pensare al PD, partito dal nome pleonastico per eccellenza (io lo voglio anche sperare che un partito, oltre che “partito” sia ANCHE democratico, voglio dire, qual è la novità?), a come si sono fatti invadere dal cavallo di Troia della […]

Il senso di Pippo Civati per la Privacy

Screenshot da www.civati.it Io Pippo Civati non lo capisco. E non capirò mai neanche il perché abbia un seguito femminile così acceso e caloroso. Ma parliamo d’altro. Continua a leggere

I nomi dei 150 parlamentari nominati con la norma del premio di maggioranza dichiarata incostituzionale

Ecco, li pubblico anch’io. Sono i nomi dei 150 eletti con la norma del premio di maggioranza dichiarata incostituzionale dalla Suprema Corte Costituzionale. Moltissimi sono del PD, qualcuno di SEL, ne spicca uno della SVP, uno è Bruno Tabacci (che si mimetizza grazie all’ordine alfabetico) e un altro è segretario per la giunta delle elezioni. […]

Lettera al Senatore Francesco Russo (PD)

Senatore Russo, ho letto la Sua lettera a Beppe Grillo, che riporto qui sotto per comodità dei lettori del mio blog e, nello spirito della libertà di opinione e di critica, ho deciso di risponderLe. Continua a leggere

Luciano al Violante…

Dunque sì allora vediamo un po’, perdavvero, ma ci avete capito qualcosa? Voi no? Nemmeno io. Dunque, ci sarebbe che c’è una Giunta al Senato della Repubblica, propriamente quella lì, che dovrebbe decidere questa cacchia di “agibilità” di Berlusconi, che a chiamarla “agibilità” sembra che sia venuto un terremoto e uno debba rientrare dentro casa […]

Quando c’era (ancora) la festa de l’Unità

da un'opera di Federico Maria Sardelli Le feste de l’Unità non ci sono più. Fanno parte di quelle cose di una volta che abbiamo completamente perduto. Come il Dolce Forno Harbert. O le palline clic-clac. Continua a leggere

Monòpoli di Stato

Che uno si sveglia la mattina e pensa “Chissà che cos’avrà fatto il PD ieri? Beh, senz’altro avrà equilibrato la linea del partito con quella della giunta per le elezioni sulla decadenza di Berlusconi dal Senato.” Continua a leggere

“Per me possono anche prenderti e stuprarti in piazza” Gianluigi Piras si dimette dal PD

Il profilo Facebook di Gianluigi Piras «Isinbayeva, per me possono anche prenderti e stuprarti in piazza. Poi magari ci ripenso. Magari mi fraintendono». Continua a leggere

Il PD respinge un emendamento abrogativo della salva-Previti

ANDREA COLLETTI. Signor Presidente, con questo emendamento andiamo a cancellare un comma dell’articolo 47-ter dell’ordinamento penitenziario, aggiunto dalla famigerata «legge Cirielli», ovvero soprannominata, dai colleghi del PD, «legge salva Previti». Continua a leggere

Generale, queste cinque stelle…

Francesco De Gregori – Modena, 1008 – Festa del PD (da www.wikipedia.org) E che cosa avrà mai detto di male quel poveretto di Francesco De Gregori? Continua a leggere

La Repubblica delle Banane

E’ troppo facile, e financo scontato essere solidali con il ministro Kyenge per l’atto di denigrazione sfociato nel lancio di banane sul palco su cui era invitata. Si sfondano delle porte aperte, è come scaldare l’acqua bollente. Continua a leggere

Sì alla doppia poltrona. Anche SEL salva la casta

Alla Camera, in Commissione Affari costituzionali e Bilancio, visto le la notte porta consiglio è stato approvato un emendamento che si occupa dei sindaci. In buona sostanza, chiunque sia stato eletto parlamentare potrà continuare a tenere la doppia poltrona, nel caso sia anche sindaco di un comune italiano. Continua a leggere

Il Partito Democratico salva Alfano

Il Partito Democratico salverà Angelino Alfano dalla mozione di sfiducia individuale presentata da Movimento 5 Stelle e SEL. Renzi ha riferito che Franceschini avrebbe detto (il solito discorso riportato, mai nessuno che citi le fonti) che chi non è d’accordo con questa linea è fuori. Franceschini dice che renzi mente e che deve chiedergli scusa. […]

Verrà la morte e avrà i suoi occhi

Come diceva Cesare Pavese? Ah, sì, ecco, “Scenderemo nel gorgo muti.” Nel gorgo ci stiamo precipitando con scippi di democrazia, colpi di mano, sgambetti, sotterfugi, dichiarazioni eclatanti. Stanno uccidendo lo stato di diritto e noi siamo qui a riempire secchiellini di sabbia, a mangiare come maiali, a spalmarci l’olio al cocco e a sfoderare le […]

Caterina Marini e Ilaria Bugetti del PD sono su Facebook

Caterina Marini è consigliera della circoscrizione centro del Partito Democratico. Una sera sua sorella la chiama al telefono per dirle che mentre si recava in camera sua è stata fortemente spaventata dalla vista e dalla presenza di un ladro. Ansia più che comprensibile. Continua a leggere

Anna Finocchiaro candidata del PD alla Presidenza della Repubblica

Tra i candidati del PD che possono aspirare a concorrere all’elezione alla Presidenza della Repubblica figura, in extremis, anche Anna Finocchiaro. Quella che nel 2006 dichiarò che “Un uomo con il mio curriculum lo avrebbero già fatto Presidente della Repubblica” (cioè, lo dice lei di se stessa!), e che nollo stesso 2006 si dichiarò favorevole […]

Il Governo Monti è appeso a un filo

Il Governo Monti è appeso a un filo. Ieri Corrado Passera aveva dichiarato ad “Agorà” che «Qualunque segnale che faccia pensare all’estero che l’Italia torni indietro invece che fare passi avanti è controproducente» e che «Non posso entrare nelle dinamiche dei singoli partiti ma come Italia dobbiamo dare la sensazione che il Paese va avanti. […]

Le primarie del centrosinistra: il vecchio che avanza

http://it.wikipedia.org/wiki/File:Pier_Luigi_Bersani_giugno_2010.jpg Siamo a meno di due ore dalla chiusura dei seggi delle Primarie del centrosinistra e sta indubbiamente crescendo la SUSPANZ® perché, come tutti sappiamo, si tratta di un risultato assolutamente aperto, in cui tutti i candidati hanno le stesse possibilità di vincere. Continua a leggere

Due euro per le primarie del centrosinistra

Dev’essere una bella sensazione quella che si avverte quando si paga per un proprio diritto. Come quella di vedersi sfilare via un po’ di più di una giornata di stipendio per un diritto come lo sciopero. O quella di dover pagare due euro per poter votare Renzi, Bersani, Tabacci, Puppato o Vendola alle primarie del […]