Rinnovata la sezione “Musica Creativa”

La sezione "Musica Creativa", contenente file MP3 di liberi download e distribuibilità, è stata completamente rinnovata e ampliata.

Contiene 65 album completi di diversi generi musicali, distrbuibili e scaricabili secondo le licenze Creative Commons.

Il link diretto alla risorsa è:

http://www.classicistranieri.com/musicacreativa/

ed è possibile, inoltre, scaricare l’intero archivio per la masterizzazione su DVD-ROM e la navigazione off-line in archivi .RAR da 10 Mb. cadauno, utili per chi dispone di una connessione lenta:

http://www.classicistranieri.com/musicacreativadownload/

Ed ecco l’eleco dei contenuti:

Al Asdeka – Oasis  
Amelia Cuni and Werner Durand – Aqua Shiva  
Anamar – Transfado  
Anna Rynefors and Erik Ask Upmark – Dream  
Bach – Six Sonatas for Violin and Harpsichord – CD1 – Matthews – Shenkman  
Bach – Six Sonatas for Violin and Harpsichord – CD2 – Matthews – Shenkman  
Baroque Suites – French Suites – Ivan Ilic  
Blind Divine – Queen of Venom  
Brad Senne – Brad Senne  
Burning Babylon – Beat Beat Beat  
C. Layne – VI  
Canconier – Canconier  
Christmas Music Compilation  
Clementi, Dussek, Kuhlau – Marko Nouwens  
Diana Rowan – The Bright Knoweledge  
DJ Cary – Sonic Chill  
Doc Rossi – La Cetra Galante  
Drevo – Christian Themes in Ukrainian Folk Songs  
Edward Martin – Allemande  
Erik Ask Upmark – Himlens Polska  
Felix Droid – The Longing  
Francesca Genco – Numinous River  
Jacob Heringman – Blame not my Lute  
Jay Kishor – The Sowebo Concert – CD 1  
Jay Kishor – The Sowebo Concert – CD 2  
Jerry Belongieri – Alter Echo Original Soundtrack  
Jive Ass Sleepers – New Jazz Galaxy  
John Williams – Dusty Porch  
Justin Bianco – Nocturnum  
Kalabi – Dandelion  
Kara Nomadica – Kara Nomadica  
Kyiv Chamber Choir – Liturgy of Peace  
Laura Inserra – Hang  
Lie Big – Severed  
Logic Gate – From the Silence  
Logic Gate – Voyages  
Magic Carpet – Magic Carpet  
Mantic – Epigrams  
Michael Joy – Float  
Michael Joy – River of Days  
Mozart – Klavier Trios – Streicher Trio  
Music Inside – Outside Forces  
Musica da camera – Streicher Trio  
Mystified – Spheric  
Philipp Weigl – Land and Water  
Robert F. Trucios – From the Lobby of the Cooper Arms  
Ruben van Rompaey – Eastern Expressions 3 – Ashai  
Russ Hopkins – Sweet Mystery  
Saros, Labyrinth  
Seventy Three – Elevate  
Shawn Harris – Temptation  
Shira Kammen – Ragged, Rent and Torn  
Sieber, Kammer, Fulton and Schatz – Music from Braid  
Solar Cycle – Flare  
Stargarden – Five  
Suchita Parte – Designer Bliss  
Svanevit – Svanevit  
The Headroom Project – Dominus Illuminato Mea  
Thomas – Peace  
Tom Bolton – When I Cross the River  
Twilight Archive – Twilight Archive  
Two Romantic Piano Trios by Women Composers – Streicher Trio  
Val Davis – Immortal  
Werner Durand – Remnants from Paradise  
Zhaba – Sharena  

74 Views

Il Giornalino di Gian Burrasca

La lettura integrale de “Il giornalino di Gian Burrasca” di Vamba è terminata, e adesso, oltre che ad andarne tronfio e sussiegoso, vi ci rompo un po’ le scatole perbenino, perché mi pare d’uopo.

La cominciai a gennaio (data a cui rimonta la primissima versione di questo post, per questo ci vedete così tanti lettori) e, sinceramente, pensavo di ultimarla molto tempo prima. Riconosco che non è il massimo della vita e che tutto è perfettibile, però intanto c’è e questo mi sembra già un primo passo. Per dirla in informatichese, la considero la versione 0.99 di un prodotto finito. Certo è che la perfezione, soprattutto in una iniziativa amatoriale, non la si raggiunge mai.

E’ quello che è, e voi prendetela pure (o non prendetela affatto, non mi offendo minimamente) come ve la offro.

“Il giornalino di Gian Burrasca” è un testo meraviglioso, estremamente divertente, renderlo a voce è un’impresa, parlarne, come ha fatto Wikipedia nella voce corrispondente, potrebbe essere semplicemente ridicolo.

Che dirvi? Io mi sono divertito, spero che vi divertiate anche voi, se poi non vi piace, tanto per cambiare, chi se ne frega.

Mi sembrava giusto dedicare a questa piccola iniziativa un dominio “personalizzato”, per cui, cliccando su:

http://www.ilgiornalinodigianburrasca.com

accederete alla pagina di controversi.org che contiene tutti i files.


Dal lettore di MP3, potete ascoltare, come prova, la lettura del primo giorno del diario di Giannino Stoppani.

80 Views

David Mills condannato a quattro anni e mezzo di reclusione

La notizia del giorno non sono le dimissioni di Veltroni, e neanche il Festival di Sanremo aperto da Mina.

E’ chiaro che Veltroni, dimettendosi, ha fatto l’ultimo favore a Berlusconi sviando l’attenzione dalla sentenza del Processo Mills.

David Mills è stato condannato a quattro anni e mezzo per una corruzione da qualcosa come 600.000 dollari, in concorso con Berlusconi, che, naturalmente, se l’è cavata grazie al Lodo Alfano.

Nella sentenza è previsto anche il risarcimento di 250.000 euro a favore della Presidenza del Consiglio.

Cioè, il Presidente del Consiglio, co-imputato nel processo a carico di David Mills, la cui posizione è stata stralciata per intervenuta “lex ad personam”, riceverà a nome del suo Ufficio, un risarcimento di 250.000 euro.

Intanto potete ascoltare dal lettore di MP3 la sentenza dalla viva voce del Presidente Nicoletta Gandus (da: www.radioradicale.it – licenza Creative Commons: Attribuzione 2.5)

81 Views

Io son d’un’altra razza

#nd#

62 Views

Natale e’ gia’ arrivato!

Natale è già arrivato per gli “aficionados” del Network (*)

Infatti, grazie alla ormai pluriennale collaborazione (a tratti burrascosa, ma sempre proficua, come tutte le collaborazioni che si rispettino) con magnatune.com, il tradizionale regalo di Natale, spedito via posta ordinaria (romantico ma obsoleto) sarà sostituito dalla possibilità, a partire dal 4 novembre 2008, di scaricare TUTTO l’enorme catalogo Magnatune in studio quality e in svariati formati audio, direttamente sui vostri computer, senza nessuna ulteriore limitazione. E’ compresa l’eliminazione degli annunci finali

Per ogni CD (e sono centinaia!) sarà possibile accedere liberamente a:

a) Formato .WAV in Studio Quality (44k, 16bit), da cui poter direttamente masterizzare il CD audio;
b) Formato MP3 VBR, di qualità superiore (192kb);
c) Formato FLAC
d) Formato OGG (che è un formato libero, ed è sempre meglio)
e) Formato MP3 senza l’annuncio finale (128kb)
f) Formato MAC ITunes
g) Copertine in formato PDF per la riproduzione su stampante in locale.

Tutto quello che dovrete fare è:

1) inviare una mail, anche vuota (ma se ci mandate un saluto e due righe personali va anche meglio, che diamine…) all’indirizzo di posta elettronica

datimagnatune@classicistranieri.com

ovviamente da un account di posta elettronica esistente, per ricevere la UserId e la password di accesso

2) Accedere all’indirizzo web

http://download.magnatune.com

e inserire i dati di accesso ottenuti

3) Scaricare quello che volete (il vostro acccesso è stato già pagato dalle nostre generose e abbondantissime casse!) ma soprattutto la musica di Magnatune è distribuita in maniera assolutamente legale (non state violando nessun copyright) grazie alla licenza Creative Commons che disciplina ogni prodotto musicale, e che potrete consultare collegandovici dal sito.

Ricordate che tutto questo, come spesso accade nella vita, non è per sempre, e che la scadenza del tutto è fissata al 4 gennaio 2009.

Siete entusiasti e meravigliati? Volete esprimere il vostro grazie? Il modo più veloce ed efficace per farlo è un SMS al numero 340 0685260.

Per quanto attiene al Network (*) continuerà la distribuzione del file MP3 di Magnatune, così come è sempre stato fatto.

Godetevi tutto questo e siate felici, il Network (*) è l’unica iniziativa che paga di tasca propria per farvi accedere alla cultura gratuita e di qualità (provate a chiedere la stessa cosa a LiberLiber, come minimo cercherà di appiopparvi un iPod!). Ed è orgogliosa di farlo.

(*) Il “Network” è costituito dai siti

http://www.valeriodistefano.com
http://www.classicistranieri.com
http://www.classicistranieri.org
http://www.controversi.org
http://www.linuxhowto.it

Ed ecco un esempio di quello che potrete scaricare:


Beethoven Symphonies No 3 Eroica and No 8 by Philharmonia Baroque

70 Views

E’ uscita la compilation “Liberalarte!3” – L’arte non e’ una merce

Dopo quasi un anno di preparativi è nata "Liberalarte!3", una compilation musicale voluta, realizzata e prodotta da soli musicisti. Si tratta di un vero e proprio esperimento musicale: 33 tracce rappresentanti altrettante realtà musicali e unite sotto un’unica bandiera: l’ arte non è una merce!

Il disco e’ pubblicato in licenze Copyleft, che permettono agli "autori di opera d’ingegno" di liberare questa "creazione" dai vincoli del classico Copyright, approvando così una libera circolazione della cultura a discapito del concetto: "Tutti i diritti riservati". Di conseguenza, il doppio cd potrà essere masterizzato e diffuso su internet liberamente.

In un circuito discografico basato sempre più sulla competizione tra band, la promozione ad ogni costo e le convenienze personali; dove lo scrivere una canzone ha più a che fare con il conto in banca e non con l’ispirazione artistica, un gruppo di realtà musicali italiane (e non) ha voluto dimostrare a tutti un concetto molto semplice: anche in Italia si può produrre un disco di alta qualità a basso costo (prezzo provocatorio al pubblico: 5 euro per un doppio cd), tagliando quelli che si chiamano gli intermediari, lasciando agli artisti la libertà di esprimersi al meglio e rinunciando alle società di distribuzione e promozione.

Tantissime le band coinvolte, compresi tre padrini d’eccezione: Tetes de Bois, Gang e Filippo Gatti (presente nella compilation con l’inedito: "Ho spento la televisione di domenica) che hanno aderito al progetto con entusiasmo e con grande spirito di condivisione.

Oltre a loro moltissime band di ottimo livello, a cominciare dagli "ospiti stranieri" del disco, i francesi dell’ Enfance Rouge, passando per i romani Astenia, Rein, Frangar non Flectar, Hyaena Reading, Wogiagia; i sardi Ratapignata, i pontini Legittimo Brigantaggio e Angelo Elle, i marchigiani Radio Babylon, i pugliesi Leitmotiv e poi Razmataz, Presi per caso, Kutso e tanti altri.

Il disco ha poi funzione di vera e propria "galleria virtuale" per un giovane artista, Livio Fania, che presenta le sue creazioni in copertina e all’interno del cofanetto, dove si potrà anche trovare una curiosa sorpresa: un Cd-r vergine: evidente gesto provocatorio con il quale i musicisti coinvolti lanciano un importante messaggio: serve una nuova legge sulla musica che tuteli di piu’ artisti e pubblico e meno gli interessi dei "signori della musica".

Per la distribuzione si cercherà di percorrere la strada delle librerie e dei negozi di dischi indipendenti, oltre che delle piccole botteghe equo e solidali sparse per l’Italia, perchè di questo si tratta: di un disco a tutti gli effetti "equo e solidale", dal momento che mette in relazione diretta artisti e pubblico. In questo modo sono i soli musicisti a raccogliere i frutti del loro lavoro, tagliando a monte quella lunga fila di professionisti che normalmente interagisce (e spesso interferisce) con la creazione di un prodotto culturale.

Tanti i partner che hanno aderito al progetto tra i quali il Fronte Popolare per la Musica Libera, Linux Club, Radio Città Aperta, Free Hardware Foundation, Radio Popolare Roma, Essedierre Service ed Emergency.

da: http://www.fpml.it/

62 Views

Ma quanto scaricate?

Qualcuno, a volte, mi chiede quanti sono i file scaricati dai vari siti che, in maniera maggiore o minore fanno capo a me, e a volte non so nemmeno io come e cosa rispondere, visto che se non andassi a consultare le varie statistiche, non lo saprei nemmeno io.

Oggi ho deciso di fare una ricognizione e di darvi qualche cifra più precisa, anche se non esattamente esaustiva (insomma, vado a spannometro…).

Ho preso in considerazione il mese di ottobre scorso, e i siti:

www.valeriodistefano.com (questo)
www.classicistranieri.com (dedicato principalmente alla diffusione di testi elettronici)
www.classicistranieri.org (MP3 musicali, specializzato in musica classica)
www.controversi.org (gli audiobook in MP3)

e ho scelto soprattutto sei formati di file tra i più diffusi e indicativi per le tipologie di materiale distribuito. Ecco i risultati:

MP3: 332870
TXT:  72380
RAR:   3780
PDF:   5917
ZIP:   3737
LIT:     86

per un totale di 418770 files scaricati in un mese.

Le pagine visitate sono state 300937 (HTML) più 276845 (ASP, di cui 101052 di questo blog).

Per quanto attiene al dominio www.linuxhowto.it, ha ricevuto 22536 clic, di cui 14680 per le pagine HTML.

Soprattutto per i file siamo piuttosto lontanucci dal milione di download fatto resistrare dal solo www.classicistranieri.com a dicembre dello scorso anno.
Purtroppo, come avrete notato, ci sono stati dei problemi che hanno richiesto la pressoché totale ristrutturazione del sito, per cui il mese prossimo (statistiche al 1 dicembre) i risultati dovrebbero essere nettamente superiori.

¡Y que otros se jacten de las páginas que han escrito!

85 Views

Quell’osceno ballonzolare su Battisti a 10 anni dalla morte

Odio con tutto me stesso le kermesse musicali di rievocazione, omaggio, ricordo, nostalgia, e spregio della memoria dei cantanti che non ci sono più. Dal Club Tenco al Festival Endrigo al Premio Rabagliati.

Un po’ perché mi pare che portino sfiga, un po’ perché mi sanno di imitazione volgarotta e approssimativa di modi di cantare e fare musica, di scimmiottamenti di stilemi e comportamenti.

Prendete De André. Nessuno lo fa mai riposare in pace. "Bocca di Rosa" viene reinterpretata e calpestata in mille salse, in un piagnisteo imbarazzante e Kitsch, nel ricordo del caro estinto. Che viene sempre e regolarmente ricordato in modo amichevole e confidenziale: "Faber", l’"Amico fragile", "Giorgio" (per Giorgio Gaber), o con perifrasi tratte dalle canzoni interpretate dagli scomparsi, come "un angelo caduto in volo" per Lucio Battisti.

Ecco, Battisti, sono 10 anni che è morto come aveva vissuto, lontano dalla gente, dal pubblico, dai media e dalla logica canzonettistica un po’ burina che piace tanto in giro.

Invece di lasciarlo stare lì dov’è, e limitarsi ad ascoltare le incisioni storiche con Mogol (ma anche alcune di quelle con Panella erano decisamente pregevoli), invece di soffermarsi sugli arrangiamenti di "Pensieri e parole", invece di centellinarsi "Anche per te" (che, non dimentichiamolo, era un lato B, come del resto "7 e 40") c’è una compilation di rimaneggiamenti necrofili e di culti della personalità che con ogni probabilità lo stesso Battisti avrebbe rifiutato con repulsione legittima.

Eppure per molti Battisti rappresenta ancora tre accordi in croce (La+, Mi+ Re+) da alternare sulla chitarra per cantare "La canzone del sole" sulla spiaggia, e questa è una bestemmia.

Mia moglie dice che Battisti è roba da sfigati, e in questo caso non riesco a darle torto, ma a me Battisti non me lo tocca nessuno (dàje Lucio, càntace er canto lìbbero…).

84 Views

Il filmato e l’audio della manifestazione “No-Cav” dell’8 luglio

Con qualche ora di ritardo sui tempi di marcia preventivati eccovi il video e l’audio della manifestazione contro le leggi-carogna dell’8 luglio in Piazza Navona, a Roma.


da: www.radioradicale.it

Licenza: Creative Commons

Su Radioradicale i file cessano di essere scaricabili dopo tre settimane. Qui no.

E puoi ascoltare la prima parte dell’udienza anche dal nostro lettore di MP3:

68 Views

Pollini sublima Mozart

Persone come Maurizio Pollini sono tra le poche che hanno il potere straordinario di farti sentire orgoglioso di essere italiano (e c’è da riconoscere che non è facile, ormai).

Ascoltare Pollini è come guardare l’Italia vincere ai Mondiali dell’82, ti fa sentire bene.

E’ uscito un CD con due concerti per pianoforte e orchestra di Mozart (il K 414 e il K 491, tanto per intenderci) ed è uno dei pochi che ti danno il senso dell’opera d’arte, di quelle cose granitiche, della musica che è scolpita nella pietra.

Pollini dirige i Wiener Philarmoniker e vola sulla tastiera, con un suono pulito e una tecnica da restarci a bocca aperta. Sono 50 minuti di musica pura in tutti i sensi. Peccato per la Deutsche Grammophon che non incide più come quando c’era il vinile (come afferma il Prof. Gianni Pagannone, che è anche il mio preside).

Tanto poi lo trovo il verso di farvene ascoltare un pezzetto. Uh, se lo trovo!

86 Views

Beppe Grillo incontra i cittadini per sostenere la Lista Civica “Amici Beppe Grillo di Roma”

Roma, 15 marzo 2008

(da: RadioRadicale, Licenza Creative Commons)

Puoi scaricare il video (.rm)

Oppure ascolta l’audio direttamente dal nostro lettore virtuale di MP3:

75 Views

Beppe Grillo – Il giorno del rifiuto

 

Sono in linea su www.valeriodistefano.com il video integrale e l’audio in formato MP3 della manifestazione "Il giorno del rifiuto" (Napoli, 23 febbraio 2008) con Beppe Grillo, Maurizio Pallante, Alex Zanotelli, Franca Rame (da: www.radioradicale.it -Licenza: http://creativecommons.org/licenses/by/2.5/it/).

Oppure ascolta l’audio della maifestazione direttamente dal lettore virtuale di MP3:

100 Views

Scendo in campo. Con la voce.

Ho deciso di scendere in campo con la voce.

Detto così sembra una stronzata finta. Invece è una stronzata vera.

Mi sono messo a leggere testi poetici e a metterli a disposizione (qui) di quei poveri disgraziati che, bontà loro, vogliono scaricarli e ascoltarli.

Non è una cosa di cui andare fieri o da sventolare in giro come una bandiera, ma è sempre meglio che promulgare indulti o avocare De Magistris.

82 Views