Marmageddon!!

Reading Time: < 1 minute

Si chiama “Marmite” ed è la crema spalmabile più venduta in Nuova Zelanda.

Dopo un terremoto la produzione è stata sospesa dall’azienda che la produce, e la gente è andata in tilt. Non si riesce più a trovare sugli scaffali dei supermercati e la sua distribuzione è razionata a una confezione a persona. Perfino il capo del governo neozelandese ha ammesso di essersi dovuto adattare a questa penuria di crema da colazione.

Ed è un problema. Cazzo, è un problema il fatto che ti manchi un prodotto industriale? Ma se non hai la “Marmite” per fare colazione vai a comprarti un po’ di marmellata di frutta, un po’ di miele, un po’ di sciroppo d’acero, un po’ di burtro di arachidi, un po’ di quello che ti pare, ma non può esistere un paese intero in crisi di astinenza e con l’esaurimento nervoso per una colazione.

Pare che prima di sei mesi la fabbrica non riaprirà, perché deve essere messa in sicurezza. Chissà cosa succederà. Oh, sarà mica una cosa indispensabile alla vita il “Marmite”?? Voglio dire, si può anche mangiare qualcos’altro. Chissà con cosa fanno colazione i neozelandesi. Coi kiwi, con i fiocchi di cereali, con un po’ di latte, con un caffè… Voglio dire, tutte cose che si possono consumare senza troppi sensi di colpa.

Chissà se anche il Primo Ministro si adeguerà.

Vino da po’o!!

Reading Time: < 1 minute



Una serata tra amici?
Una cena a due tèttatètt??
Un nèttare che accompagni le tue pause di riflessione???

Bevi anche tu

VINO DA PO’O!!

Con VINO DA PO’O avrai anche tu la certezza di utilizzare un prodotto di dubbia qualità che tuttavia ti aiuterà a fare lo sborone con quanti non capiscono una verza di vini (come se invece tu ci ‘apissi varcosa!), decantando ora il colore paglierino tendente al verdògliolo, ora il profumo pronunciato dalle tenue note floreali all’ibiscus abissino (chè tanto sa assai la gente!), ora il sapore intenso, peristente al palato, che ha sentore di fiore di ippocastano, l’immancabile nota di mandorla (quella un te la scordà’, fa sempre effetto su’ ‘babbèi!) e le fragranze di pesca percòca, pera spadona e popone diaccio marmato, nonché quelle legnate che tu’ madre ti dava da piccino, ma che mai eran bastevoli alla bisogna.