Horchata de chufas

Reading Time: 2 minutes

E ora come faccio a spiegare l’Horchata de Chufas a voi profani e ignari delle ispaniche cose?

L’Horchata de Chufas è nettare degli dèi, è ambrosia, di più, è il "brodo di giuggiole" di cui ho sempre sentito parlare e della cui esistenza ho avuto modo di renderm iedotto fin dal mio primo viaggio spagnolo del 1982 (Zoff, Gentile, Cabrini…).

L’Horchata de Chufas (scritta in maiuscolo perché è una categoria dello spirito) è una bevanda impossibile da replicare in Italia, dove manca il suo ingrediente principale (le "chufas", appunto!).

Ma sentiamo che cosa scrivono quelle testine acute dei wikipediani a proposito:

"La horchata de chufa (in valenciano: orxata de xufa) è una bevanda rinfrescante preparata con acqua, zucchero e con il latte del tubercolo ipogeo che caratterizza le radici di una pianta (il Cyperus esculentus) diffusa nella piana di Valencia e chiamato appunto chufa in spagnolo.

L’horchata è un latte vegetale ad alto tasso energetico. Ha un elevato contenuto di grassi, zuccheri e proteine, nonché sali minerali (fosforo, potassio) e vitamine (E e C). Si serve fresca, a volte gelata o in forma di granita.

La diffusione dell’horchata, bevanda estiva molto popolare in Spagna, è da ricondursi alla presenza degli Arabi a Valencia (dal secolo VIII al XI)."

Continua a leggere

Horchata de chufas (articolo “ad cumparem”)

Reading Time: < 1 minute

Questo articolo del blog lo capiranno si e no in due, ovvero Martina che mi ha portato l’horchata de chufas di Valencia (gracia, querida) e il mio compare (Frengo), e anche se la foto fa veramente schifo di pietà, è abbastanza eloquente per dimostrare che l‘horchata de chufas è stata qui nel giorno in cui Obama è stato eletto presidente (amen, fratelli, amen…).
Rivolgo le mie pubbliche scuse a Fernando che moriva dalla voglia di berla, ma mi giustifico dicendo che l’horchata de chufas a temperatura ambiente è come la birra calda.
Tutti gli altri vadano a vedersi cos’è l’horchata de chufas (lo so: "ma che te stai a beve’  ‘sta ciofeca…)