84 Charing Cross Road

Reading Time: 3 minutes

84 Charing Cross Road è un indirizzo di culto per chi ha il culto dei libri.

In realtà al numero 84 di Charing Cross Road oggi c’è un Wine Bar, un locale semplice, librocompatibile, piuttosto costoso e rispettabilissimo.

Ma fino al 1970 c’era la libreria di Marks & C. specializzata in libri fuori stampa. Praticamente un negozio di lusso del libro usato.

Solo che in Inghilterra un libro vecchio e usato è un oggetto delizioso e preziosissimo, una semplice edizione Collins degli inizi del ‘900 è un volume che dà un incredibile piacere al tatto e sa di vecchie biblioteche inglesi impolverate.

Alla fine degli anni ’40 una scrittrice americana, Helène Hanff iniziò una singolare corrispondenza con gli impiegati del negozio di Marks & C., lettere che, travalicando la semplice commissione libraria, rivelano un mondo fatto di persone, luoghi e libri che si isveglia a stento dalla guerra e dal razionamento imposto agli inglesi.

Quell’epistolario, pubblicato col titolo di "84 Charing Cross Road" è diventato un manifesto imprescindibile, e chi non lo conosce non ama davvero i libri, questo è certo.

Ne è stato tratto anche un film con Anthony Hopkins e Anne Bancroft, riposi in pace, un concentrato di bravura, eleganza, intelligenza e savoir-faire.

Il libro dovrebbero averlo letto tutti, senza nessuna eccezione.

Continua a leggere