Tag Archives: Giornale

Gli uomini sono tutti pezzi di merda

E così, il neorisorto programma RAI “La TV delle ragazze”, si è fatto notare per la battuta della Finocchiaro che, circondata nello spot da bambine curiose e particolarmente vivaci (anche se evidentemente indotte a recitare una parte), annuncia di dover dire loro una cosa “molto, molto importante”. Le bambine reagiscono con comprensibile curiosità e alla […]

Faccio in fretta un altro inventario

C’era qualcosa che non mi tornava nella decisione de “Il Fatto Quotidiano on line” di rinunciare all’uso delle licenze Creative Commons. Non che non fosse un suo diritto, beninteso, bene o male gli articoli che pubblicano sono di loro proprietà e possono decidere di cambiare clausole per il copyright quando vogliono. Salvo farci un po’ […]

“l’Unità” e la pubblicità on line a “il Giornale”

Sarebbe uno screenshot da “senza parole”, e cercherò di usarne il meno possibile. Nella home page de “l’Unità” (quotidiano suppostamente del PD) è apparsa la pubblicità de “il Giornale” (quello che è di Berlusconi e nemmeno troppo suppostamente). Non in maniera diretta, ma certamente in modo evidente e chiaro. “il Giornale” viene chiaramente segnalato con […]

Sallusti arrestato per evasione

Michela Murgia, che è scrittrice finissima e, in quanto tale, dotata di un senso dell’umorismo senza pari, ha scritto “Le vittime piacciono alla gente, bisognerebbe farsene una ragione. E’ per questo che ci fanno i programmi televisivi apposta.” Ha ragione da vendere. La “vittima” è categoria estremamente appetibile dal punto massmediologico, e sì, bisognerebbe farsene […]

In morte del DDL sulla diffamazione (i giornalisti restino seduti)

Dunque, la storia del ddl sulla diffamazione si conclude nel peggiore dei modi, il “nulla di fatto” che fa da epilogo a un iter tortuoso e contraddittorio, fatto di veleni, vendette, sgambetti, contromosse, acrimonia, pelo e contropelo, guarda lì mi ha versato l’acqua sul grembiulino, ora te la faccio pagare. Che non si sarebbe trattato […]

Tra “cretinetti” e “pecorella” l’orrendo degrado della battaglia e di chi dalla ragione passa al torto

E non c’è nient’altro se non perdita di dignità e di consapevolezza delle cose, se il quotidiano del signor Berlusconi tratta da “cretinetti” una persona caduta da un trespolo per l’alta tensione e che giace in ospedale dopo essere stato arrostito dalla corrente elettrica, rivelando al mondo intero che si tratterebbe, a detta dei suoi […]

Schettino e Auschwitz

…però una cosa c’è da dirla: che sia pure nella pluralità delle opinioni e degli orientamenti politici che, pure, fanno parte del normale dibattito e delle dinamiche democratiche di scambio delle opinioni, i quotidiani italiani sono sempre improntati al massimo garbo lessicale, a una critica ferma ma espressa in modi civili, a una dialettica misurata […]

Avvenire: Boffo si dimette

E ora, dopo quelle del pregiudicato Boffo, aspettiamo le dimissioni del pregiudicato Feltri. Da sette giorni la mia persona è al centro di una bufera di proporzioni gigantesche che ha invaso giornali, televisioni, radio, web, e che non accenna a smorzarsi, anzi. La mia vita e quella della mia famiglia, le mie redazioni, sono state […]

Marco Travaglio – L’informazione delle denunce anonime

Buongiorno a tutti. Io penso che quando si assume un picchiatore poi non ci si può meravigliare se quello picchia e domandarsi se il picchiatore assunto ha avuto un mandato diretto sugli obiettivi da picchiare, oppure se se li sceglie lui pensando di compiacere il padrone, penso sia abbastanza indifferente. Vittorio Feltri è stato riassunto […]

Intervista a Luigi Crespi sul caso Feltri – Boffo

Intervista di Radio Radicale a Luigi Crespi sul caso Feltri – Boffo (30 agosto 2009) Registrazione tratta da:http://www.radioradicale.itLicenza: http://creativecommons.org/licenses/by/2.5/it/

Berlusconi sul caso Feltri-Avvenire: “Io sono un liberale autentico”

«Certo che mi dispiace l’assalto del Giornale al direttore di Avvenire. Ma io, posso giurarlo, non ne sapevo niente di niente. E comunque sono un liberale autentico, mai che mi sia intromesso nelle scelte editoriali dei direttori Mediaset per dare la linea o suggerire servizi, figurarsi se l’avrei fatto con Feltri su una cosa del […]