Assassinato il giornalista armeno Hrant Dick

Reading Time: < 1 minute

Il giornalista Hrant Dink, cittadino turco di origine armena e caporedattore del giornale AGOS, è stato colpito a morte Venerdì 19 Gennaio di fronte alla sede del giornale. Gli assassini sono fuggiti dopo l’omicidio. AGOS è pubblicato settimanalmente sia in turco che in armeno. Noi, i volontari di Indymedia Istanbul, condanniamo questo attacco e contro l’odio che si cerca di suscitare tra le nazioni urliamo ancora una volta: "Lunga vita alla fratellanza tra i popoli!"

Dopo l’omicidio, un gruppo di persone si è riunito di fronte alla sede del giornale e ha iniziato a marciare verso Taksim Square urlando i suoi slogan. Più tardi, la stessa sera, 10,000 hanno manifestato da Taksim Square alla sede dell’AGOS a Sisli, dietro a uno striscione che diceva: "Siamo tutti Hrant Dink." I cartelli nella foto dicono "Siamo tutti Armeni; siamo tutti Hrant" in turco e armeno.

Il funerale, tenuto il 23 Gennaio, ha radunato più di 100,000 persone. Un corteo è iniziato dall’ufficio del giornale, procedendo fino alla Chiesa Meryemana a Kumkapı. Dopo la cerimonia funebre in chiesa, Hrant Dink è stato sepolto al cimitero armeno di Balıklı.

da: http://www.indymedia.org/it/