Un inedito di Gabriel Garcia Marquez

Il giorno in cui il mio bisnonno Amaranto Buendia Babilonia uscì di casa alle sette del mattino, trovò Macondo ridotta a un vero troiaio.
Non ebbe il tempo di pensare "Bòia, si zìzzola dal freddo" per via del ghiaccio con cui mi piace tanto ricoprire i paesi quando scrivo, che subito il ricordo gli si fece dapprima sbiadito, poi sempre più denso e vìvivo, come l’odor di guayaba che coltivava la mia prozia Marianna Ursula detta "Boccadoro" nel giardino della sua casa di Cochabamba, e che mi era gradito quando la primavera veniva a irrompere i ricordi con il rimpianto delle altre stagioni perdute e del puzzo del tabacco da pipa che si respirava ancora sugli abiti del marito José Arcadio Buenasnoches, morto dopo aver combattuto cento battaglie, aver promosso sessanta sollevazioni popolari, aver fatto la guerra del 15-18, perso un braccio e una moneta da dieci centavos nella battaglia di Guaharracay, firmato seicendosessantadue cambiali in bianco, e avrei dovuto rammentarmi che quello era il tempo in cui mia cugina Babilonia Amaranta mi offrì il fiore dei suoi anni piu’ belli che olezzavano di  miele e di pepe, e fu cosi’ che quando mi affondai in quel ricordo, Macondo sparì come per magia, la stessa che avvolgeva la spirale dei miei sensi mentre il mio antenato Mariano Buenasnoches contemplava lo scorrere del suo sangue virginale sulla neve porca miseria ora non so più da che punto ero partito e mi tocca riscrivere il romanzo daccapo…


PS: Scusa, Gabo!

84 Views

Svevo e De Amicis in audiolettura

Mi son dimenticato, jersera, di rendervi edotti di altre due audioletture di cui non vo’ particolarmente orgoglioso, e che ho realizzato or non è molto. Siccome fanno schifo, non ho pensato opportuno farvene partecipi, ma poiché vi sarà tra voi qualcuno che abbia a cuore la propria autoflagellazione "in corpore", sappiate che ho letto "La Madre" di Svevo e "Il piccolo patriotta padovano", il primo dei racconti mensili di De Amicis.
Siccome ho in preparazione la lettura di almeno quattro libri, e tutti contemporaneamente, ci vorrà un bel po’ prima di riavere qualcosa di consistente, ma mi auguro che arrivi prestino.

Nel frattempo intermezzo con queste baloccaggini sulle quali imploro la vostra pietà.

92 Views

Scrivere e lagrimar vedrai insieme: il libro ‘Cuore’ di Edmondo De Amicis – Lezione Conferenza – Valerio Di Stefano


[Illustrazione da una traduzione inglese di “Cuore” di De Amicis]

E’ con particolare iperacidità gastrica che vi offro la registrazione audio (pensate come son buono, pajo il vecchio maestro colitico) della conferenza

“Scrivere e lagrimar vedrai insieme: il libro “Cuore” di Edmondo De Amicis”

testé tenuta giacché furon diversi color che mi palesarono interesse immotivato e immeritato nell’opra mia di divulgazione della cultura al volgo.

L’immensa mia disponibilità e il mio sempiterno amore ne’ confronti del prossimo (leggi: “vanagloria”) m’impongono di offrire il tutto sia per il download in MP3, sia per quello in OGG (pegli stolti di Wikipedia che son gli unici ad usarlo, che ci facciano un po’ quello che gli pare), e se volete potete anche ascoltarvela ollàin dal lettore virtuale di MP3, invece di fare i gagaroni, così unite l’utile al dilettevole.


Valerio Di Stefano
“Scrivere e lagrimar vedrai insieme: il libro ‘Cuore’ di Edmondo De Amicis”
Lezione-Conferenza
1

160 Views