Ci vediamo da Mario Pianesi prima o poi

Reading Time: 3 minutes

Ieri ho assisito a un corso di cucina macrobiotica.

E’ stata la prima ed ultima volta. Ho molto rispetto per le persone che decidono di alimentarsi in un certo modo, che fanno una scelta di vita sobria nel vestire e nel consumare certi alimenti, alcuni dei quali, va detto, costano cari asserpentati (al bar ho potuto gustare alcuni dolci senza zucchero, molto buoni, al prezzo di 2,50 euro a fetta neanche troppo grande).

Sono anche convinto che una alimentazione più ricca di verdure, frutta, cereali, e meno ricca di zuccheri e grassi animali faccia bene alla salute. Ma questo lo sapeva anche mia nonna.

Non capisco perché nella dieta macrobiotica sia bandito il latte vaccino. Leggo alla pagina

http://www.fiorigialli.it/dossier/view/1_biononbio/141_la-dieta-macrobiotica-standard

che “L’uso del latte e dei latticini di origine animale in alimentazione umana è una follia imputabile al consumismo della moderna società occidentale, poiché latte e latticini non sono alimenti adatti a persone adulte: gli animali nutrono i loro piccoli con il latte soltanto fino al momento dello svezzamento, non proseguono anche nell’età adulta come invece fanno gli uomini.
L’obiezione è semplicissima, fino a prova contraria animali e uomini NON sono la stessa cosa e hanno abitudini alimentari diverse. Se è per quello tutti gli animali dopo un po’ di tempo non riconoscono più i propri figli, cosa che negli uomini non avviene.
Continua a leggere