I 70 anni dalla morte di Cesare Pavese

Reading Time: < 1 minute

” (…) questa morte che ci accompagna
dal mattino alla sera, insonne,
sorda, come un vecchio rimorso
o un vizio assurdo.”

In questi giorni ricorrono i 70 anni dalla morte di Cesare Pavese, lo stesso Cesare che, secondo il Poeta, perduto nella pioggia, aspettava da sei ore il suo amore ballerina.

Se ne andò congedandosi dal mondo, pregando tutti di non fare rumore, dichiarando di perdonare tutti e a tutti chiedere perdono. Uomo di cultura amplissima, non fu solo scrittore, ma anche lettore, scopritore di talenti, eccellentissimo traduttore (se leggete la sua traduzione di Moby Dick di Melville, non leggete solo un romanzo, ma un romanzo nel romanzo).

Da 1 gennaio 2021, i diritti d’autore delle opere di Cesare Pavese scadranno. Chiunque potrà ripubblicarle, gratuitamente o a pagamento, e sarà l’occasione per diffonderle e far conoscere uno degli scrittori più rappresentativi del nostro Novecento.