Il Cardinal Tarcisio Bertone: “Vescovi sequestrati e lasciati senza mangiare e bere. Non sono mica bambini!”

Reading Time: < 1 minute



"(…) un fatto inaudito, non ci sono precedenti nemmeno nei regimi comunisti"

"Non ci sono precedenti, nemmeno nei regimi comunisti."

"E’ un fatto inaudito. Al di là della condanna della pedofilia l’irruzione e il sequestro dei vescovi per nove ore, senza bere né mangiare… Non sono mica bambini" (*).

Card. Tarcisio Bertone, segretario di Stato vaticano

(riportato su: http://www.unita.it/index.php?section=news&idNotizia=100429)


(*) Ah, perché i bambini, notoriamente, si possono sequestrare, tenere nove ore senza mangiare né bere… sì, sì, Eminenza, certo Eminenza…

Le violenze, gli immigrati di Rosarno, con le chiose di Maroni e Bertone

Reading Time: < 1 minute

Il ministro dell’interno Maroni, quello che è stato condannato in via definitiva per aver dato un morso a una caviglia di un poliziotto, ha detto che se ci sono stati disordini a Rosarno è stato perché nei confronti degli immigrati c’è stata troppa tolleranza.

E’ vero, li abbiamo tollerati troppo questi negri a Rosarno, abbiamo perfino permesso loro di avere un lavoro alle dipendenze della malavita organizzata, li abbiamo alloggiati in comodissimi lager fatiscenti, pagati una miseria, che per lo è anche troppo, e i contributi e la messa in regola per il permesso di soggiorno e di lavoro, si sa, sono cose troppo onerose per una azienda che paga in nero (toh, lo tolleriamo anche facendolo lavorare secondo il colore della pelle!), perché il lavoro non c’è per noi, figuriamoci per loro!

Troppa tolleranza, dunque, bisognerebbe tollerarli di meno, anziché fare quello che le leggi ci impongono di fare, e cioè perseguire i reati indipendentemente dalla condizione di chi li ha commessi.

Gli ha fatto da contraltare Sua Eminenza il Cardinal Bertone, che, con una punta non indifferente di lungimiranza ha dichiarato: "C’è troppo sfruttamento!" Chissà chi glieli scrive i testi e quante lauree ha!

Cerchiamo di avere un po’ di tolleranza anche per lui.

Berlusconi sul caso Feltri-Avvenire: “Io sono un liberale autentico”

Reading Time: < 1 minute
«Certo che mi dispiace l’assalto del Giornale al direttore di Avvenire. Ma io, posso giurarlo, non ne sapevo niente di niente. E comunque sono un liberale autentico, mai che mi sia intromesso nelle scelte editoriali dei direttori Mediaset per dare la linea o suggerire servizi, figurarsi se l’avrei fatto con Feltri su una cosa del genere. Mi offende la sola idea che qualcuno possa pensarlo…»

Silvio Berlusconi, La Stampa, 30 agosto 2009

Indovina chi non viene a cena

Reading Time: < 1 minute

E così stasera Berlusconi va a letto senza cenza.

Come mi raccontava il mi’ nonno Armando, quando era piccino, il su’ babbo (che sarebbe il mi’ bisnonno Napoleone) gli diceva “Guarda che stasera salti la cena!” e si levava la cintura dei pantaloni per spennellargliela sul Diociliberi.

Così la tanto attesa cenetta a lume di candela con Bertone in occasione della Perdonanza celestiniana de L’Aquila (evento che in tempi pre-terremoto costituiva il fiore all’occhiello per la visibilità