Mario Pianesi indagato

Reading Time: 2 minutes

mario-pianesi

Un bel po’ di tempo fa, assieme ad una amica, ho assistito al primo incontro di cucina macrobiotica organizzato dall’associazione UPM (“Un punto macrobiotico”).

Fu un vero disastro. Ritengo si sia trattata di una delle esperienze in assoluto più deludenti e deprimenti della mia vita. C’era uno che insegnava come si faceva il miglio con le carote e che spiegava che bisognava mettere nell’acqua un solo granellino di sale per togliere non mi ricordo bene che cosa, per il resto sale zero ché il sale fa malissimo. Io che il sale lo mangerei come fanno le capre ho chiuso quell’esperienza in quel preciso momento, mentre il resto degli astanti guardava rapito l’alchimia di quella mirabolante preparazione.

Fu in quella sede che sentii nominare per la prima volta Mario Pianesi. Un signore che sosteneva che le sue diete (tutte con il nome di “Ma.Pi.”, che chissà che cosa vorrà dire, e tutte numerate da 1 a 5 a seconda della durezza del regime alimentare) avessero potere risolutivo su alcune gravi patologie, come, per esempio, alcune forme di diabete. Mi chiesi allora quello che si chiederebbe chiunque davanti a simili asserzioni, e cioè se Mario Pianesi avesse o no qualche titolo universitario in medicina o in scienze della nutrizione per poter sostenere quanto andava affermando. Scrissi i miei dubbi in un articolo che potete anche andare a cercarvi e che si intitolava “Ci vediamo da Mario Pianesi prima o poi”.
Continua a leggere