Roseto degli Abruzzi: oltre 104 contagiati. A Voltarrosto quattro classi in presenza. DAD per Cologna Spiaggia

Reading Time: < 1 minute

Riporto di seguito l’intervento di ieri del Sindaco di Roseto degli Abruzzi su Facebook:

Buonasera . Comunico che, a seguito di ulteriori comunicazioni pervenutemi dalla ASL di Teramo, il numero dei residenti positivi è salito a 104 persone.
La dirigente scolastica del II° circolo mi ha comunicato che lunedì riprenderanno le lezioni in presenza per quattro classi della scuola elementare di Voltarrosto; rimarrà in didattica a distanza solo la quinta classe per cautela , mancando ancora il risultato di alcuni accertamenti.
La dirigente scolastica del I° circolo, d’intesa con me, disporrà invece da lunedì la didattica a distanza per tutti gli alunni del plesso di Cologna Spiaggia , essendo emerse alcune positività , seppure da riscontrare, a carico del personale e di alcuni alunni ; ciò per cautela ed in attesa delle indicazioni e decisioni che i sanitari della ASL riterranno di dare nei prossimi giorni.
Sfuggono ancora ad un censimento preciso della ASL le positività accertate presso alcuni laboratori privati , sicchè il numero dei positivi ragionevolmente può considerarsi sottostimato.
Torno a raccomandare a tutti il rispetto delle note cautele nell’agire quotidiano.

Roseto degli Abruzzi: una testa di tonno sugli scogli

Reading Time: < 1 minute
(foto: Rosa Mattioli)

Sugli scogli del lungomare sul della nostra ridente cittadina di Roseto degli Abruzzi, stamattina è stata posizionata a bella posta una testa di tonno.

Dico “a bella posta” perché la posizione del macabro scarto era troppo “precisa” per giustificare il fatto che sia arrivato in quel punto con le correnti o le mareggiate.

La pesca illegale dei tonni è una realtà tragicamente consolidata al largo delle coste dell’Adriatico e bisognerebbe cominciare a parlarne e a prevenirne i danni prima che sia troppo tardi.

Del resto, però, una testa di tonno sugli scogli è una attrazione irresistibile per chi volesse provare il brivido della cafoneria di farcisi qualche foto con il cellulare, per cui ognuno si faccia gli affari suoi che è meglio.

Intanto su questo blog gli affari nostri ce li facciamo, perché la sorte di quella povera bestia ci riguarda tutti.

In molti faranno finta di non aver visto nulla.