Stefano Rodota’: il software libero e il no-copyright come nuovi diritti fondamentali della persona

Reading Time: < 1 minute

 80 total views,  1 views today

"Parole nuove percorrono il mondo. No copyright, software libero, accesso all’acqua, al cibo, alla salute, alla conoscenza, ad Internet come nuovi diritti fondamentali della persona. Intorno a questa inedita prospettiva sta davvero nascendo un altro genere di cittadinanza, non più legata all’appartenenza a un territorio, ma caratterizzata appunto dalla dotazione di diritti che ogni persona porta con sé, quale che sia il luogo in cui si trova."

(Stefano Rodotà, in "In difesa di Sorella Acqua")