Sonia Battaglia è morta

Reading Time: < 1 minute

Solo un paio d’ore fa, e certamente con molto ritardo, vi ho postato il video del fratello di Sonia Battaglia, che faceva un ultimo accorato appello alle autorità mediche e allo Stato, perché venisse incontro alle disperate condizioni della sua congiunta e alla sete di verità della famiglia intera. Non sono solito pubblicare video di appelli, ma in questo caso ho fatto volentieri una dovuta eccezione alle mie abitudini.

Purtroppo, proprio mentre pubblicavo quel post, è giunta la notizia del decesso di Sonia Battaglia, 54 anni, tre figli, segretaria in un ITIS di San Giorgio a Cremano.

Aveva ricevuto la prima dose del vaccino Astrazeneca il 1 marzo scorso. Dopo due giorni aveva cominciato ad avvertire i primi effetti avversi (febbre alta e vomito). Poi la situazione è precipitata in trombi diffusi ed emorragia cerebrale. La diagnosi al momento del ricovero in condizioni disperate all’Ospedale del Mare di Napoli è stata di “coagulazione intravasale disseminata”.

Si attendono gli esiti dell’esame autoptico.