Sicilia: i magistrati inquirenti di Catania e Siracusa si vaccinano con Astrazeneca. E’ un loro preciso diritto, smettetela di criticarli!

Reading Time: 2 minutes

 71 total views,  1 views today

Ieri sera stavo ascoltando la radio. C’era una trasmissione che fino alla sera precedente aveva detto a un ascoltatore di Cecina che reclamava più pluralità di opinioni nel dibattito, che quando sarà dimostrato che la Terra è piatta, Radio Uno sarà la prima a darne notizia, e che giusto jersera, sul caso Astrazeneca aveva parlato di “doccia fredda”.

Ma la notizia che ha destato qualche clamore e perplessità, paradossalmente, non è stata tanto la sospensione del lotto del vaccino, quanto il fatto che i magistrati che indagano, in Sicilia, sulle morti di almento due persone, avvenute a breve tempo dalla somministrazione della dose, si siano sottoposti allo stesso AstraZeneca a distanza di brevissimo tempo dall’apertura dei rispettivi fascicoli.

Io sono letteralmente scandalizzato per lo stupore. Non dovrebbe essere nemmeno una notizia. Voglio dire che io reclamo per queste persone (che sono persone prima ancora di essere Magistrati al servizio dello Stato) lo stesso diritto che ho rivendicato per me. Loro hanno deciso di vaccinarsi con AstraZeneca, io no. E’ un diritto di scelta insindacabile e indiscutibile, quello che l’individuo, quale unico proprietario della propria vita e della propria salute psico-fisica opera su di sé e su di sé soltanto. Lo può fare un magistrato come un postino, uno spazzino come un professore, una donna delle pulizie come un conduttore radiofonico. Tanto per dirne qualcuna.

Sono scelte delicate e, a volte, dolorose. Non crediate che io la mia di non vaccinarmi con Astrazeneca l’abbia presa tanto a cuor leggero. L’ho presa e ora sono sereno, ma durante le ore del dubbio mi tremavano e mi sudavano le mani. Non sono cose con cui si scherza: Ma, soprattutto, sono scelte PERSONALI.

Quindi smettetela di criticare la scelta di queste persone che, con abnegazione e doveroso puntiglio, stanno cercando di aggiungere un tassello a una verità giudiziaria, che è quanto di cui maggiormente, abbiamo bisogno, ora. Per favore, fatelo. Siete ridicoli.