Si è dimesso il Pastore tedesco

Ratzinger, che rischia seriamente di starmi simpatico, si è dimesso dalla carica di Sommo Pontefice e Sua Santità.
La notizia ha provocato il prevedibile choc e ha occupato gran parte delle pagine dei quotidiani che hanno trovato del grasso con cui ammannire i loro articoli.
Eppure non dovrebbe esserci tutto questo clamore. L’abdicazione o comunque la rinuncia al ministero petrino sono prerogative di un Papa riconosciute dal Codice di Diritto Canonico. In breve, Ratzinger poteva farlo. E infatti lo ha fatto.
E ora tutti a scommettere su chi sarà il prossimo papa (Scola!) a chiedersi quale appellativo sarà dovuto al papa emerito, a domandarsi se la veste sarà di taglio piccolo, medio o grande. Una cosa è certa: habemus papam.

Commenti

commenti

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Comments

  • marilena  On 28 Febbraio 2013 at 02:14

    …e habemus il prof. DI STEFANO. BENTORNATO: che piacere leggerti!!!!! E spero in una tua MIGLIORE SALUTE!

  • Riccardo  On 1 Marzo 2013 at 15:38

    Ti ho scoperto per caso (cercando le stimmate -vere o presunte- di Padre Pio) e mi ha colpito il fatto che anche tu chiami Ratzinger il “pastore tedesco”! Io lo dico da sempre!
    Complimenti, ti sei guadagnato un lettore in più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.