Roseto Opera Prima – “Tutta la vita davanti” di Paolo Virzì – Premio Rosa d’Oro alla carriera

E venne la sera in cui Paolo Virzì diede buca.

Certo che a Livorno un ci s’avrà nulla ma per fortuna siamo tanto ‘gnoranti.

La serata è stata di quelle fuori concorso, momento di gala con la presenza del sindaco con fascia tricolore e relativa first lady, assessori nervosi, direttori artistici e presidenti di giuria nervosi, annunciatrice sulle spine, tutti pronti per conferire la Rosa d’Oro alla carriera a Paolo Virzì, ma lui era troppo impegnato dietro la macchina da presa per ritirrare il premiuncolo.

E così la proiezione del film "Tutta la vita davanti" si è svolta, sia pure in perfetto orario (cioè con quella mezz’oretta di ritardo), senza il principale festeggiato e con l’amaro in bocca per chi ci aveva creduto ("eh, ma aveva detto che sarebbe venuto!"), e pensare che la programmazione era stata spostata per dare modo al Nostro di esserci.

Il film a dire il vero mi pare tra i più deboli del livornese.

E’ segnalata l’interpretazione della Ferilli nei panni della manager stronza, quando invece sembra che abbia sempre la stessa faccia, sia che faccia la stronza, sia che faccia la moglie dell’operaio piombinese in "La bella vita".

Oltre al "dolente declinare" di Virzì, si è aggiunto un temporale che ha sospeso la proiezione dopo un’ora e tutti a casa bagnati come pulcini fuori dal guscio.

Quando frequentavo la stessa scuola di Paolo Virzì (il Liceo Sperimentale "Francesco Cecioni" di Via Crispi, a Livorno), e lui era nella sezione "B", assieme al povero Emilio Cagediaco (che di lì a poco sarebbe morto annegato nei pressi di Rodi), mentre io frequentavo più prosaicamente la "D", e avevamo come insegnanti i mitici Giancarlo Bolognesi e Riccardo Simi (detto "porcellino rosa", ma così, con affetto…) e il Preside era il Professor Castelli (detto "Boccino" per via della sua perfetta calvizie), insomma, a quei tempi lì io e Paolo Virzì litigavamo spesso. Anche oggi.

Commenti

commenti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.