Ripristinato l’account YouTube di Beppe Grillo



Dunque con Beppe Grillo YouTube ha fatto marcia indietro e ha riattivato la visibilità del canale "staffgrillo".

Alleluja!

Secondo quanto riferito dal comico sarebbero stati in 14.000 ad aver inviato una mail di protesta a David Letterman, che si è visto "investire" in poche ore da una serie di invii che riportavano, più o meno, questo testo:

Dear David Letterman,
CBS has asked YouTube to remove a video published by Beppe Grillo related to your interview to the president Obama because of infringment of copyright.
The result is that all the 419 video published and linked on the first Italian blog (www.beppegrillo.it) have been removed.
The video had been subtitled into Italian to underline the freedom of the information in the USA.
I ask your intervention on Cbs to eliminate its request.
Italy is 73rd on the rank for freedom of the information. Help us not to worsen.

Il tutto, per fortuna, è rientrato. Anche se non consiglierei mai a Beppe Grillo di fidarsi ulteriormente di YouTube.

Ma il punto è un altro. Cosa sarebbe accaduto se a essere "segato" fosse stato l’account di un Pinco Pallino qualsiasi, che magari si è fatto un mazzo tanto per mettere in linea video di maggiore o minore interesse e che si è visto arrivare una sentenza definitiva passata in giudicato. Non certo da un tribunale della Repubblica, perché lì esiste ancora il diritto alla difesa, ma dal Tribunale degli algoritmi sofisticatissimi di YouTube (Google) che quando ti trancia qualcosa lo fa senza alcuna possibilità di appello?

In altre parole, che cosa sarebbe accaduto se non ci fosse andato di mezzo uno che si chiama Beppe Grillo e che non ha un cazzo di nessuno, tutt’al più un paio di amici, che scrivono al giornalista della CBS di turno?

Ogni tanto penso che i poteri fiorti non stiano solo a Palazzo Grazioli.
65 Views

Commenti

commenti

Un pensiero riguardo “Ripristinato l’account YouTube di Beppe Grillo

  1. CinghialeMannaro

    Se vuoi mettere i tuoi video sulla rete, PAGHI e te li hosti.
    Se vuoi usare un servizio gratuito come youtube, te lo becchi con tutti i pregi e i difetti, e non stai a strillare “AIUTO, LA LIBERTA’ VIOLATA!!” se succede qualcosa.
    Beppe Grillo? tanta, tanta merda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.