Questo ricordo non vi consoli, quando si muore si muore soli

Il male non muore mai, ma Erich Priebke sì.

A 100 anni e con un ergastolo sulla schiena, si è piegato all’unico vero ergastolo possibile. E’ morto anche se qualcuno, nel giorno del suo complisecolo, lo ha omaggiato con la scritta «Dio stramaledica i tuoi accusatori».

Dio non esiste. La morte sì.

Priebke muore nonostante la detenzione domiciliare per motivi di salute (1999), la richiesta della grazia (2003), una breve vacanzina a Cardana di Besozzo (2006), e la concessione dell’attività lavorativa fuori dagli arresti domiciliari (2007), come muore ciascuno di noi: finalmente solo.

Commenti

commenti

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

How to whitelist website on AdBlocker?

  • 1 Click on the AdBlock Plus icon on the top right corner of your browser
  • 2 Click on "Enabled on this site" from the AdBlock Plus option
  • 3 Refresh the page and start browsing the site
Don`t copy text!