Quelli che fino a ieri mangiavano nel piatto di Berlusconi: Roberto Saviano e la laurea ‘honoris causa’

Roberto Saviano ha, dunque, ricevuto la laurea Honoris Causa in Giurisprudenza dall’Università di Genova.

Non si è limitato a riceverla, a fare la sua Lecto Magistralis e a ricevere gli applausi.

L’ha anche dedicata ai magistrati. Ma non si è limitato a dedicarla solo ai magistrati che quotidianamente compiono il loro dovere, l’ha dedicata a QUEI magistrati di Milano che indagano su Berlusconi e a cui anche lo scrittore, evidentemente, ha delegato, con la logica della rappresentanza più o meno elettiva, il compito di fare piazza pulita della malapolitica.

Quanti soldi ha preso Saviano dalla Mondadori di Berlusconi?

No, cominciamocelo a dire in faccia (io lo sto dicendo già da tempo, invero) che Saviano sia stato una delle firme di punta del regno editoriale di un signore accusato di aver pagato un senzafine di puttane, anche minorenni.

E non è che questo ragazzino con la barbetta incolta, lo sguardo un po’ spento e triste, la morale facile e la pellicchiella d’ermellino (“era elegantissimo!”, diceva Fazio ieri sera, aveva un cappello più grande della sua testa e si vede pure, va beh, non è colpa sua…) una volta che ha saputo che il suo signore e padrone gioca all’infermiera sexy con le sue virginali ancelle (ma c’era bisogno dell’accusa di prostituzione minorile”? Non bastava il Caso Mills??) abbia detto: “Bene, ora ritiro i diritti di “Gomorra” a Mondadori, pago una penale, m’importa assai, lo pubblico per conto mio e lo metto in vendita sul Web a prezzo simbolico, tanto ci ho già preso un bel po’ di soldi”, oppure “Col cazzo che li do alla Mondadori i miei prossimi libri!”

Certo che non li da alla Mondadori. Sapete a chi li dà? Alla Einaudi. Che è della Mondadori.


[lo screenshot dell’ultima pubblicazione di Saviano sul catalogo di BOL]


E di nuovo complimenti ai magistrati, che intanto i quattrini dalla figlia del premier e la laurea se li becca lui.

5 Views

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.