Qualcuno spieghi a Salvini

Tranquillo” era un bravòmo. Untifidà’ era meglio. Il detto livornese non suona esattamente così ma io l’ho riadattato.

E detto questo qualcuno spieghi al sen. e ministro dell’Interno Matteo Salvini che non è con la tranquillità e con il consenso degli italiani che si cancellano le sentenze del Tribunale del Riesame, e che i sequestri non si fermano. Spiegategli anche che i poteri dello stato sono separati proprio per questo, perché anche chi ha ricevuto la maggioranza del mandato popolare, poi, se ha percepito 49 milioni indebitamente e il tribunale lo stabilisce, li deve restituire.

Chi, in queste cose, è “tranquillo” o è un incosciente, imprudente, irresponsabile, avventato, scriteriato o sa di avere qualcosa da nascondere.

Commenti

commenti

Trackbacks are closed, but you can post a comment.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.