Pescara: dopo un vaccino contrae la sindrome di Guillain-Barré. ASL condannata a risarcire 150.000 euro.


A una signora di Pescara, diabetica, è stato somministrato un vaccino.

La signora, dopo la somministrazione, ha sviluppato la sindrome di Guillain Barré, una malattia che colpisce il sistema muscolare. Adesso è invalida al 100%.

Attraverso il suo legale ha fatto due cause alla ASL. Le ha vinte tutte e due, al punto che la ASL ha deciso di non ricorrere in appello. La ASL è stata condannata a risarcire alla signora 150.000 euro e 800 euro mensili a vita.

Ora, io non sono contrario ai vaccini. Viva i vaccini, se servono a prevenire le malattie e se aiutano le persone a sopravvivere. Ma stiamoci attenti. Non possiamo cedere alle burioniche attestazioni di incosciente ottimismo per cui i vaccini sono sicuri e non c’è pericolo di nulla. Perché bisognerebbe dirlo alla signora di Pescara che i vaccini sono sicuri. Forse avrebbe qualcosa da obiettare, ammesso che le sue condizioni di salute le permettano di parlare e di esprimere il proprio pensiero.

I vaccini non sono il demonio. Ma stiamo attenti. Molto attenti.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.