Omeopatia: la morte di Marina Lallo

Reading Time: < 1 minute

Marina Lallo è morta a 53 anni per un neo trasformatosi successivamente in melanoma maligno. Viene curata per nove mesi con l’omeopatia, le erbe officinali e un lungo periodo di cosiddetta “introspezione intima” secondo i protocolli della Nuova Medicina Germanica di Ryke Geerd Hamer.
La dottoressa che le consigliò questo approccio “alternativo” si chiama Germana Durando, ed è stata condannata in via definitiva alla pena di tre anni e dieci mesi di reclusione per omicidio colposo. Alla pena di tre anni di reclusione, con la stessa accusa, è stata condannata anche Maria Gloria Alcover Lillo, sua “mentore”, secondo quanto riferito dal Corriere della Sera.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.