Mi presentarono i miei 50 anni

Ed eccomi qui, come un vecchio bìschero, a vestire i panni di Michael Corleone con un bastone di faggio che malcela la mia incipiente andatura claudicante, la barba schizzata di bianco e il gilettino schizzato di sugo di pomodoro di quello tipico da spaghetto col risucchio, ma tanto non si vede.

Ho 50 anni e tanto fa.

50 anni in cui ne ho vissute tante e in cui uno si chiede tante cose, la prima delle quali è “Ma, in fondo, che cosa è cambiato da ieri che ne avevo 49??” Nulla.

E allora c’è poco da dire, mi fa piacere che abbiate la pazienza di leggermi anche se non vi conosco. Credetemi, sarebbe stato molto peggio conoscersi senza avere pazienza.

95 Views

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.