Matomo: un eccellente strumento di statistiche a pagamento

Reading Time: 2 minutes

Vi vo’ a parlare oggi di un altro eccellente servizio per statistiche web, davvero bello e completissimo.

Vi avevo scritto di OWA (Oper Web Analysis), che è un software gratuito, e che funziona in maniera eccellente. Chi volesse approfondire può farlo qui:

Open Web Analytics (OWA), il miglior software (gratuito) per la gestione delle statistiche di un sito

Vi avevo detto che il limite dell’applicazione è che non conteggia i download dei file, e questo, per una risorsa come classicistranieri.com o musicaclassicaonline.com è un handicap molto penalizzante.

Ho trovato un servizio (stavolta a pagamento, ma costa poco), che si propone come alternativa a Google Analytics (piuttosto limitato e deludente, in verità), nel pieno rispetto della privacy e del pieno ed esclusivo controllo dei dati.

Si chiama https://www.matomo.org, è una piattaforma interamente open source (cosa che non guasta mai, anzi!) e se volete avete la possibilità di provarlo gratis, in tutte le sue funzioni, per 21 giorni su un solo sito. La versione base a pagamento (che è quella che ho acquistato) costa 19 euro al mese, ed è implementabile su 3 siti (e io ne ho giusto 3!). C’è la possibilità di farsi inviare le statistiche anche via e-mail, ogni giorno, ogni settimana o ogni mese. Tra le funzioni che potete richiedere figurano

– Le dashboard di tutti i siti
– Sommario delle visite
– Paese
– Continente
– Lingua Browser
– Città
– Codice della lingua
– Tipo di dispositivo
– Versioni Sistema Operativo
– Browser
– Versione del browser
– Flusso di Utenti
– URL delle pagine
– Pagine di ingresso
– Titoli delle pagine in entrata
– Pagine di uscita
– Titoli delle pagine di uscita
– Titoli delle pagine
– Download
– Durata delle visite
– Pagine per visita

Una volta che vi sarete iscritti, sarà creato un dominio del tipo vostronome.matomo.org, su cui potrete accedere per vedere le vostre statistiche in tempo reale. Vi sarò dato un codice da copiare ed incollare su tutte le pagine del vostro sito che volete vengano indicizzate (seguite gli approfondimenti che vi ho dato nell’articolo per OWA) ed il gioco è fatto. Ecco qui un esempio relativo al blog:

Sono dati minimi (ho implementato l’applicazione solo ieri, abbiate pazienza), ma è solo un’esemplificazione. Funziona bene davvero, vale decisamente la spesa. Sono stufo di vedere indicizzati anche i tentativi dei russi e dei cinesi (moltissimi, questi ultimi) di cambiare i file di configurazione del mio WordPress, per cui il più seguito è un file .php del cavolo.

Fateci un pensiero. Etica, privacy, open source e libertà non hanno prezzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.