Lu miracole che mi facette Patrepie

Particolare dalla copertina de "I miracoli diPadrepio" di Federico Maria Sardelli

Particolare dalla copertina de “I miracoli di Padrepio” di Federico Maria Sardelli

Allora questo miracule avvenette sul serio davvero veramente, potesse stiantare iccane della signora affianco. Allora perdavvero c’era un uommene che usciva da illavoro e aveva tanta prescia pecché doveva andare alla silo a prendere la bambine che stava per uscendo. Ma in quel momente gli apparette Patrepie che gli dicette: “Ebbrave mariuolo, io so’ ‘bbuone ma tu vai di prescia e non lo sai che la fretta è figlia a lu diàbule??” Allora com’è come non è la macchina dell’uommene che andava di prescia non si accendette, e l’uommene biastimave, ma nun c’era verse, e allora l’uommene si agginocchiò, ringraziette a Patrepie pecché ci sveva fatto lu miracule de la macchina e in quel preciso istante la macchina si riaccendette e funzionava perfettamente, e tutto questo grazie a Patrepie. Ame.

Both comments and trackbacks are currently closed.