Le Olimpiadi delle veline

Sì, è Federica Pellegrini, che almeno in questa foto, per essere una donna, appare anche come un bell’uomo, c’è poco da dire…

Dopo le Olimpiadi di Pechino, giusto per dimostrare che "in corpore sano" dimora una "mens sana", ha pensato bene di parlare del suo pearcing al capezzolo e del fatto che è un peccato che al suo moroso non piaccia…


(screenshot da www.corriere.it)

Certo, avrebbe potuto parlarci della "Fenomenologia dello spirito" di Hegel, della sincope della postonica nei proparossitoni, del pensiero e dell’azione politica di Noam Chomsky, argomenti di pur consuetudinaria discussione, invece no, si è voluta sublimare portando alla nostra attenzione un argomento di interesse precipuo per la cultura occidentale: il suo piercing al capezzolo.

Ne va orgogliosa, oh! E non dice che va orgogliosa della medaglia d’oro che ha vinto alle Olimpiadi, no. Lo sport per questi atleti sta diventando un punto di passaggio, vogliono fare altro.

La stessa Pellegrini pensa alla televisione, mentre Schwazer dichiara che non lo batte neanche Superman (chissà se ha provato con Super Pippo e le sue spagnolette), ci sono il velinismo da una parte e il superomismo di massa (come lo chiamava Umberto Eco) dall’altro. Non sono sportivi, sono aspiranti conduttori di "Striscia la Notizia" o Rambi di prima categoria, con tanto di medaglietta al seguito.

Che, naturalmente, saranno ricevuti al Quirinale con tutti gli elogi. Anche per il piercing al capezzolo?


(screenshot da: www.repubblica.it)

Commenti

commenti

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

How to whitelist website on AdBlocker?

  • 1 Click on the AdBlock Plus icon on the top right corner of your browser
  • 2 Click on "Enabled on this site" from the AdBlock Plus option
  • 3 Refresh the page and start browsing the site