La sentenza della Consulta sul caso di Marco Cappato

Foto tratta da www.wikipedia.org

Foto tratta da www.wikipedia.org

Questo è un post a brevissimo termine.

Tra pochissime ore (se non minuti) la Corte Costituzionale si esprimerà sulla sorte di Marco Cappato, il cui processo per l’aiuto al suicidio nei confronti di DJ Fabo è stato sospeso in attesa del giudizio di legittimità costituzionale.

Sapremo, cioè, se l’aiuto (e non l’istigazione) al suicidio possa trovare una scriminante nei casi irreversibili e di gravissima rilevanza medica, oppure no.

Sapremo, inoltre, se possiamo ancora considerare quello in cui viviamo uno Stato di diritto oppure no.

Ho presagi oscuri. La materia è troppo importante e il fatto che si sia costituito l’avvocato dello Stato a difesa del Governo del Paese (il governo Gentiloni, per l’esattezza) mette un senso di inquietudine e di ansia insieme.

C’è solo da aspettare. E che l’attesa non si trasformi in stillicidio. Ne riparleremo nel pomeriggio/sera.

 

Both comments and trackbacks are currently closed.