La Repubblica delle Banane

E’ troppo facile, e financo scontato essere solidali con il ministro Kyenge per l’atto di denigrazione sfociato nel lancio di banane sul palco su cui era invitata. Si sfondano delle porte aperte, è come scaldare l’acqua bollente.

Quello che non è scontato è pensare al perché il responsabile di questo gesto non sia stato individuato. Ma mica per essere arrestato o chissà cos’altro. Per essere identificato (nome e cognome) e perché l’opinione pubblica e le autorità sapessero chio è.

E come mai non è stato identificato? Perché in un incontro organizzato da un partito che si autodefinisce “democratico” non c’è stato nemmeno un poliziotto o un addetto alla sicurezza che sia stato in grado di individuare e fermare questo tipetto? Hai lanciato due banane su un palco, benissimo, hai offeso il ministro, adesso vediamo se il ministro intende sporgere querela, però INTANTO SAPPIAMO CHI SEI.

La solidarietà, quando si tratta di stato di diritto, a volte non basta.

Commenti

commenti

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

How to whitelist website on AdBlocker?

  • 1 Click on the AdBlock Plus icon on the top right corner of your browser
  • 2 Click on "Enabled on this site" from the AdBlock Plus option
  • 3 Refresh the page and start browsing the site