La politica e il porno spamming

E’ il nuovo metodo acchiappacitrulli degli spammer di professione. Nel subject e nel testo immediatamente precente il link (che rimanda, ovviamente, alla sempiterna compilation di tette e culi, magari a pagamento) si piazzano notizie di cronaca, copiati e incollati direttamente dai giornali. Il malcapitato legge, pensa che non sia la solita mail da gettare, la apre, magari clicca sul link e il gioco è fatto. Solo che, a Livorno, una che pretende di farsi chiamare "Potts"…su, via, andiamo…

30 Views

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.