La pagina web eliminata dal sito del Ministero dell’Interno

Reading Time: 2 minutes

 146 total views,  2 views today

Nella giornata di oggi, sul sito ufficiale del Ministero dell’Interno è stata pubblicata una pagina intitolata “La Polizia Postale segnala falso comunicato dell’Aifa sul vaccino AstraZeneca”.

Tuttavia, dopo poche ore (l’ultimo aggiornamento segnalato è delle 12:03), la pagina veniva rimossa. Che cosa conteneva? Ecco uno screenshot della cache di Google:

La pagina è reperibile in versione permanente al link https://archive.is/PLz9A.

Cosa diceva questa pagina? Eccone il testo:

La raccomandazione ai cittadini è di denunciare messaggi fuorvianti che appaiono in rete

La Polizia Postale e delle Comunicazioni ha segnalato che sta circolando su internet un falso comunicato dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) nel quale viene fatto divieto di utilizzo di diversi lotti di vaccino AstraZeneca contro il Covid19.
L’Agenzia Italiana del Farmaco ha smentito la notizia, ribadendo che l’unico lotto di vaccino AstraZeneca oggetto del divieto d’uso sul territorio nazionale è il numero ABV2856.
La Polizia Postale e delle Comunicazioni ricorda, inoltre, che le uniche informazioni e comunicazioni attendibili che riguardano la campagna vaccinale sono quelle reperibili sul sito ufficiale dell’Agenzia Italiana del Farmaco.
La raccomandazione rivolta ai cittadini è sempre quella di non condividere notizie ricevute attraverso la messaggistica istantanea di cui non si abbia certezza della provenienza, ma di segnalarle tramite il sito del Commissariato di P. S. online della Polizia Postale e delle Comunicazioni.

Si segnala, dunque, la presenza di un “falso comunicato” dell’AIFA in rete. Questo falso comunicato segnalerebbe, a quanto apprendo, che i lotti del vaccino Astrazeneca di cui sarebbe stata sospesa la somministrazione sarebbero “diversi”, mentre l’AIFA avrebbe opportunamente rettificato tale falsa informazione, precisando che il lotto interessato era soltanto ABV2856.

Dopo neanche 5 ore, tuttavia, l’AIFA sospendeva “in via precauzionale e temporanea” TUTTI i lotti del vaccino Astrazeneca.

Come mai la pagina è stata rimossa? Forse perché, alla luce degli eventi e dei comunicati AIFA successivi non risultava più attuale? Eppure un comunicato falso è stato effettivamente messo in circolazione. Lo dimostra un post del 13/03/21 e pubblicato sul sito della Polizia di Stato:

Il testo di quanto riportato dalla Polizia di Stato e dalla pagina rimossa del Ministero dell’Interno è pressoché identico.