La mail di Prontoavvocati srl per conto di Don Luigi Gennaro De Rosa

Reading Time: 4 minutes

Questi contenuti sono completamente gratuiti.

Potete ringraziarmi (prego!), altrettanto gratuitamente, iscrivendovi al mio canale YouTube.

-----

Oggi ho ricevuto una comunicazione via PEC inerente il blog.

Mittente, la “Prontoavvocato srl“, con sede in Roma, via Ferratella in Laterano 25, in nome e per conto del loro assistito Don Luigi Gennaro De Rosa.

L’oggetto della missiva è la protezione dei dati personali del Sacerdote e il suo diritto all’oblio rispetto a una vicenda che lo riguarda, verificatasi nel 2015 (il mio articolo risale a quella data),

“con l’intimazione a provvedere alla cancellazione dei dati personali ad esso relativi entro e non oltre 7 gg. dal ricevimento della presente”.

Siccome io non mi intimido, ecco il quantum:

a) il termine di sette giorni per provvedere e dare una risposta è contra legem. Il GDPR ne prevede trenta.

b) sulla comunicazione non sono segnalati l’indirizzo di posta elettronica, il numero di telefono (saranno pur reperibili da qualche parte, se qualcuno deve o vuole rivolgersi a loro), la PEC e, cosa fondamentale, il nominativo del legale che ha in carico la cura degli interessi del prete. Insomma io a quale Dott. Nome e Cognome devo rivolgermi?

c) siccome non do mai per scontato che l’altro abbia torto, per il momento ho messo l’articolo in “privato” (posso vederlo solo io), in attesa di approfondire la questione. Se lo riterrò opportuno lo lascerò invisibile, se riterrò opportuno il contrario lo ripristinerò così com’è.

Chi è e che cos’è la “Prontoavvocato srl“?

Siccome ho sempre il maledetto vizio di controllare l’ovvio, o, comunque, quello che non controlla nessuno, ho usato Google. Cosa che, notoriamente, la gente non fa mai.

Il primo riferimento è una pagina pubblica di Facebook. Questa:

Vi leggo:

“ProntoAvvocato è un team di esperti di diritto che offre consulenza a chiunque abbia necessità di assistenza legale. In un’epoca in cui tutte le professioni stanno volgendo ad una completa digitalizzazione e dematerializzazione, intendiamo proporre un nuovo sistema di consulenza legale, innovando il rapporto tra cliente ed avvocato.”

L’ultimo post pubblicato risale al giugno 2017.

Come sito web viene riportato l’indirizzo https://www.prontoavvocato.net.

Ho provato a collegarlo e ho ottenuto questa risposta:

Ma allora che fine ha fatto il dominio prontoavvocato.net? Semplice, è libero e chiunque può registrarlo al prezzo di 0,99 euro + IVA per il primo anno (offerta Aruba). Ecco qua:

Essendo il dominio disattivato è disattivato anche l’indirizzo di posta elettronica certificato info@pec.prontoavvocato.net riportato sulla pagina (corrisponde a un dominio di terzo livello).

Ma cosa risulta dal Registro delle Imprese? Questo:

Vi si legge, tra l’altro, che la loro attività sarebbe afferente alla:

“Organizzazione corsi di formazione in materia di conciliazione e/o mediazione”

Risulta una “Prontoavvocato srl” anche a Città di Castello (PG), via Carlo Marx 24, registrata al Registro delle Imprese come “Società di Capitale”, con attività “non dichiarata”:

La “Prontoavvocato srl” appare, inoltre, come detentrice del Copyright del sito digitallex.it:

L’attività in rete della SRL risulterebbe confluita nel sito web afferente al dominio prontiaconciliare.it, dove sono indicati due numeri telefonici, uno verde e l’altro del distretto telefonico di Perugia.

Dalla consultazione della Home Page si apprende dell’esistenza di un’altra società, la PRONTIACONCILIARE S.r.l., organismo di mediazione:

Al momento del collegamento il browser Opera segnala il sito come “non sicuro”:

Infatti, premettendo il prefisso https:// alla stringa www.prontiaconciliare.it si ottiene questo:

Nel modulo di contatto, per il quale è necessaria l’implementazione di uno speciale registro dei consensi, leggo che:

“in relazione all’informativa (PRIVACY POLICY – art. 13 d. lgs. 196/2003) che dichiaro di aver letto e compreso, alla comunicazione ed al trattamento dei miei dati personali per le finalità e con le modalità ivi descritte incluso le comunicazioni commerciali e l’invio di materiale pubblicitario.”

Ma non è possibile trasmettere alcuna comunicazione (mail) SENZA PRESTARE IL CONSENSO all’invio di comunicazioni commerciali, promozionali e/o pubblicitarie:

Tutte le immagini di questo articolo possono essere ingrandite cliccandoci sopra.

Questo è quanto, per il momento. Ulteriori informazioni non appena disponibili e con tempestiva prontezza.


AGGIORNAMENTO ORE 17,45:

Ricevo dalla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Roma il seguente documento che riporto nella sua integralità:

Download (PDF, 303KB)